venerdì, settembre 16, 2011

Kelly Brook si spoglia per la PETA

Nessun commento     
categories: ,
Dopo la bella Elisabetta Canalis, tocca a Kelly Brook seguire la scia delle colleghe che hanno scelto di posare senza veli in favore della PETA.

Lo slogan “Whose skin are you in?”, “In che pelle sei?” accompagna l’immagine della modella e attrice che languidamente sdraiata, posa ammiccando all’obiettivo fotografico interamente “truccata” come un serpente; l’obiettivo? Portare alla ribalta un argomento di cui si parla poco: l’assassinio di animali esotici al servizio della moda.

Mentre la lotta alle pellicce è riuscita a coinvolgere e sensibilizzare una larga parte della popolazione, il problema dell’utilizzo di scarpe, borse e accessori di pitone, coccodrillo e altri rettili, ha avuto una minore visibilità.

Per una volta la nudità femminile viene esibita senza svilire ma, al contrario, è valorizzata in favore di una causa benefica.
Bryan Adams, all’apertura della settimana della moda londinese ha immortalato la bella Kelly in posa accanto al cartellone della campagna; sensibile al modo in cui vengono allevati e scuoiati gli animali per la produzione di accessori in pelle di rettile, la campagna è un efficace risposta a quelle maison che propongono (anche a prezzi da capogiro) prodotti di questo tipo.

Non molto tempo fa, anche Victoria Beckham era finita nel mirino delle associazioni animaliste per le borse in pelle di coccodrillo, c’è da sperare che questa campagna, accompagnata dalla scritta “Gli animali appartengono alla natura, non al tuo guardaroba”, faccia ragionare lei e gli altri stilisti che potranno scegliere di realizzare, d’ora in poi, prodotti in materiali che non siano frutto di un assassinio.

0 commenti:

Lettori fissi

Powered by Blogger.