venerdì, gennaio 20, 2012

Il 2012 e gli alieni. E se fossero già qui?

8 commenti     
categories: , ,
Con l’arrivo del 2012 si sono moltiplicate testimonianze e ricerche di tracce che possano convalidare le ipotesi che “spingono” per la fine del mondo, per lo sbarco alieno, per un radicale cambiamento nella spiritualità dell’uomo e così via.

Non stupisce quindi che incontri di ufologia si facciano sempre più frequenti; alcuni mesi fa hanno fatto scalpore le parole di Richard Dolan che ha sostenuto la tesi del “non siamo soli”, anche se, da tempo, personaggi noti e apprezzati, come l’astronauta Edgar “Ed” Dean Mitchell, classe 1930 e passeggero dell’Apollo 14, vengono interpellati per raccontare una storia nota ormai a molti.

L’astronauta sostiene infatti, che nello spazio, non siamo soli e i governi, da 60 anni, non fanno che insabbiare le prove di contatti tra la nostra civiltà e... loro, quelle degli omini “amichevoli, piccoli e dai grandi occhi”. Non si tratta di uno scherzo perché le sue fonti paiono serie e affidabili: sono fonti governative e militari.

L’uomo rivela che l’intento dei visitatori è pacifico, una deduzione piuttosto scontata se si parte dal presupposto che, essendo noi più arretrati e indifesi, saremmo stati una facile preda per civiltà superiori ma, di fatto, non siamo mai stati attaccati; l’universo in cui viviamo è più meraviglioso ed eccitante da scoprire e conquistare di quanto abbiamo mai pensato, noi siamo solo un piccolo pianeta che ospita vita intelligente ma le prove (esistenti ma sconosciute ai più) che non siamo soli e non siamo gli unici, la dicono lunga.

La nostra esistenza sulla Terra è legata alla vita del Sole e, quando si esaurirà, dovremo trovare ospitalità altrove, vale per noi, così come per gli abitanti degli altri pianeti; la sua idea è perciò quella di entrare a far parte della comunità dei pianeti, avventurarci là fuori, esplorare e conoscere. Ormai siamo pronti e maturi, lo possiamo fare senza aver paura.

E Dolan?

Anche Dolan, storico e ufologo, sostiene come già dal 1947, tra le autorità della Terra e gli alieni siano in atto incontri continuativi che, tuttavia, si cerca di tenere nascosti; autore di libri come “UFO's and the National Security State: Chronology of a Cover-up 1941-1973”, “UFOs and the National Security State: The Cover-Up Exposed, 1973-1991” e “ A.D. After Disclosure: The People’s Guide to Life After Contact” si è occupato di numerosi eventi paranormali e misteriosi, tra questi anche del “mistero Roswell” (1947) di cui, anche Mitchell ebbe modo di parlare.

Dolan è certo del fatto che prima o poi la verità verrà a galla e, in quel momento, la nostra società cambierà drasticamente; ciò che fa invece paura è l’atteggiamento dei governi che manipolano a loro uso e consumo i media (e non solo), per tenere le persone all’oscuro di tutto.

La tesi degli “scambi” avviati nel 1947 è sostenuta anche dal fisico nucleare Stanton Friedman, che ha raccolto le testimonianze di persone, tra cui anche piloti che hanno avuto la fortuna/sfortuna di avvistare astronavi. Lo scienziato afferma di essere irritato dall’atteggiamento dei “colleghi” che negano l’esistenza di vite extraterrestri solo per non dover ammettere di aver sbagliato, in tempi passati, ad affermare che fossimo soli nell'universo.

Eppure, poco alla volta i governi iniziano a far trapelare qualche cosa, svelare, mostrare scritti e documenti; la tecnologia degli alieni, nelle mani sbagliate porterebbe alla fine dell’umanità anche se, personaggi del calibro di Stephen Hawking sostengono che anche solo toccare un alieno potrebbe essere letale per noi poiché, chi lo sa, loro potrebbero essere portatori di virus che noi non saremmo in grado di curare.

Tante voci sostengono perciò che gli alieni, non solo esistono ma sono già tra noi, personaggi illustri, scienziati, addirittura Carter lo affermò; in questo inizio d’anno pare che gli avvistamenti di UFO siano aumentati in maniera esponenziale rispetto agli anni passati e voi, ci credete oppure no?

8 commenti:

Luke ha detto...

io ci credo però basta nascondere le testimonianze o le prove, non siamo più nel medioevo per avere delle censure

Laura ha detto...

Anche io ci credo e sinceramente non mi spaventerebbe affatto l'idea di un contatto con altre civiltà. Chissà che diavolo nascondono i governi...

M.M. ha detto...

Speriamo di no

Laura ha detto...

Ma no dai, saranno pacifici vedrai ;-)

Anonimo ha detto...

arrivano.... sono quasi da noi!,,,
monica

Laura ha detto...

Magari! Io li aspetto con una bella torta... la mangeranno? :D

stefania ha detto...

Chissà quante cose non sappiamo e ci nascondono...

Laura ha detto...

Speriamo non per molto, l'umanità è pronta ormai per sapere (spero).

Lettori fissi

Powered by Blogger.