Informazioni nel web

Una rivista online in continua evoluzione

Page layout algorithm improvement, nuove "norme" per il posizionamento nei motori

By gennaio 23, 2012 ,

Alcuni mesi fa, all’interno dell’articolo "Guadagnare con un blog: posizioni e inserimento di AdSense", vi avevo illustrato le strategie di posizionamento banner indicate da Google, per far fruttare blog e siti; le indicazioni provenivano dall’esperienza di blogger e webmaster che, nel tempo, variando le posizioni degli annunci avevano potuto verificare le più idonee.

Ora Google sembra aver cambiato idea e, anche se la sua non si configura come una netta retromarcia, in parte ha il sapore della presa in giro; dopo la mazzata di “Panda”, la novità in fatto di posizionamento all’interno dei risultati dei motori di ricerca, viene proprio dalla collocazione dei contenuti all’interno dei siti e, di conseguenza, anche di quella degli annunci.

Di che si tratta nello specifico? Del “page layout algorithm improvement”.

Seguendo le indicazioni degli amici di Mountain View, in molti hanno inserito i banner nelle parti alte delle pagine, lateralmente ma anche prima del contenuto, costringendo così gli utenti far scorrere la pagina per accedere ai contenuti e pregiudicando l’usabilità del sito.

Insomma, le pubblicità “above de fold” costringono a scroll e slalom continui facendo crollare la qualità del sito perciò, l’algoritmo metterà in difficoltà quelli molto carichi di pubblicità nella parte alta. Per gli altri non ci saranno problemi, così come non ci saranno problemi per quelli che pur mettendo le pubblicità, permetteranno anche di trovare agevolmente i contenuti.

Google però ci mette a disposizione uno strumento per verificare che il nostro blog o sito risponda a criteri di qualità e permetta a chi vi accede, in cerca di informazioni, di trovarle nel minor tempo possibile; ecco a voi http://browsersize.googlelabs.com/

Digitando l’indirizzo della pagina del sito che vogliamo monitorare potremo controllare come i motori di ricerca e gli utenti “vedono” il nostro sito; se si dovesse assistere a una diminuzione delle visite, il motivo potrebbe essere perciò la penalizzazione ma non c’è di che preoccuparsi, da Mountain View avvertono che basterà modificare il layout, spostando le pubblicità e, dalla successiva scansione, tutto tornerà a posto.

Osservando il risultato restituito dopo aver inserito l’indirizzo web, appariranno delle percentuali, da 99% (nella zona a sinistra), a scalare sempre più verso destra; quando la percentuale indica 90% (tanto per fare un esempio), significa che il 90% delle persone che visitano il sito hanno aperto una finestra di questa dimensione o di una superiore e il 10% restante invece non vedrà oltre quella linea, se non facendo uno scroll.

Questo strumento, come si premurando di farci sapere gli sviluppatori, funziona meglio con un layout fisso allineato a sinistra, negli altri casi, il risultato potrebbe non essere accurato perciò, il consiglio che danno è quello di operare sulle percentuali della colonna.

A questo punto non mi resta che suggerirvi di verificare la fruibilità del vostro sito e attendere le prossime novità che saranno introdotte.

Loading...

You Might Also Like

17 commenti

Simply