Informazioni nel web

Una rivista online in continua evoluzione

Raccolta differenziata: cosa butto nella plastica?

By marzo 13, 2012 ,

La raccolta differenziata è un dovere civico di ogni cittadino che non deve essere vissuto come un obbligo, ma, al contrario, come atto d’amore verso l’ambiente, il territorio e, come strumento per il riciclo dei materiali.

La plastica, di cui parleremo in questo post, viene efficacemente riciclata e riutilizzata per dare vita, partendo da un oggetto non più utile, a uno invece che potrà essere di nuovo immesso sul mercato sotto una nuova forma; un esempio sono i maglioni in pile ma, dalla lavorazione, si possono ottenere anche sedie, panchine, giochi, occhiali, imbottiture di piumini e molti altri utili oggetti.

A volte c’è però un po’ di confusione in relazione a cosa smaltire tra gli oggetti plastici e cosa no; prima di vedere cosa è possibile riciclare, è bene ricordare che ogni oggetto posto nel bidone della raccolta differenziata della plastica deve essere ben pulito e, di conseguenza non contaminato da altre sostanze. Questa è la motivazione per cui alcuni oggetti, anche se plastici, non possono essere riciclati in questo modo, esempi sono i tubetti che abbiano contenuto colle e vernici.

Ogni Comune applica un regolamento proprio perciò,  in caso di dubbio, è necessario informarsi direttamente presso le sedi di riferimento.

Quali oggetti (PET, PE, PP, PS, PVC), in linea di massima, dopo aver controllato che compaia il simbolo formato dalle 3 frecce che formano un triangolo, possono quindi essere inseriti nei contenitori per lo smaltimento della plastica, purché vuoti e ben puliti?

Blister

Bottiglie d’olio

Bottiglie in plastica di acqua, succhi, latte (no tetrapak) e altre bibite, preferibilmente schiacciati

Cellophane (per esempio quello delle riviste)

Contenitori in plastica per liquidi

Flaconi di bagnoschiuma, sapone liquido, shampoo, cosmetici e detersivi per biancheria o piatti, sciacquati con attenzione e premura

Pellicole da imballaggio

Pellicole per alimenti

Polistirolo

Posate, piatti e bicchieri monouso

Reti da imballo (per esempio quello delle patate, arance, clementine...)

Sacchetto della pasta e delle merendine

Sacchetti della spesa e di contenimento di indumenti

Taniche dell’acqua distillata

Tappi in plastica

Vaschette per alimenti (uova, gelato, affettati... l’importante è che siano pulite)

Vasetti di yogurt

Vasi per fiori in plastica

Vaschette in polistirolo


Cosa non può essere riciclato con la plastica?

Tutti gli oggetti in plastica che non siano stati puliti o non si riescano a pulire adeguatamente

Appendiabiti

Arredi in plastica

Barattoli di colle

Bidoni

Cartellette, buste portadocumenti

Cd/Dvd/Musicassette/Vhs

Custodie di cd

Flaconi o contenitori di solventi, vernici, colle e sostanze tossiche

Giocattoli

Palloni

Portarifiuti

Posate, piatti e bicchieri in plastica in materiale non riciclabile

Scolapasta

Sottovasi

Taniche della benzina

Tubi in plastica

Ricordate sempre, comunque, di pulire il materiale e, nel caso in cui fosse impossibile smeltite nell’indifferenziato o nella sede più appropriata.
Aggiornato il 03/03/2016

Loading...

You Might Also Like

14 commenti

Simply