mercoledì, maggio 09, 2012

Il Santo del giorno: San Pacomio

Oggi 9 maggio si festeggia San Pacomio.

Pacomio, ricordato come “Il Grande” o “Abate”, nasce a Tebe (oggi Luxor, in Egitto) nel 292 e, fin da giovane, sceglie di intraprendere la vita militare.

Fatto prigioniero, seppur ateo, inizia a conoscere e dedicare la sua attenzione al cristianesimo portato dalla carità e dal conforto che alcuni religiosi donavano ai prigionieri; si preoccupavano di sfamarli ma, soprattutto, di risollevarli spiritualmente, facendo loro conoscere il conforto della parola di Dio.

Questa prigionia divenne perciò, in qualche modo, la sua fortuna.

Pacomio fece una sorta di voto, nel caso in cui fosse stato liberato, si sarebbe convertito e avrebbe fatto tutto il possibile per divulgare la parola di Dio.

Dopo aver ricevuto il battesimo, cominciò la sua opera di evangelizzazione nelle comunità locali, successivamente divenne un eremita e fondò una nuovo movimento: il monacheismo. Principio cardine era l’abbandono di tutti i beni terreni, per vivere in una comunità in cui poter assaporare fino in fondo i piaceri della fede.

Il punto massimo della sua “attività” lo raggiunse nel 320 quando, nella regione egiziana delle Tebaide, fondò quella che per le fonti giunte fino a noi, è considerata la prima abbazia di cui si abbia memoria storica.

26 anni dopo, nel maggio del 346, morì con la gioia e la soddisfazione di aver fondato una decina di monasteri, tra cui un paio femminili.

Il luogo della sua sepoltura, per suo volere, rimane un mistero; fu lui infatti, per evitare qualsiasi forma di culto, a chiede a un suo fedelissimo di seppellirlo in un luogo segreto.

In data 9 maggio, tra gli altri, si festeggiano anche San Prisco, Santa Luminosa e Sant'Ida.


2 commenti:

Luke ha detto...

Mai sentito come nome di santo :)

Laura ha detto...

In effetti non è tra i più noti, nonostante sia stato il primo fondatore di un'abbazia :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.