giovedì, maggio 17, 2012

Il Santo del giorno: San Pasquale Baylón

Oggi 17 maggio si festeggia San Pasquale Baylón.

Pascual Baylón Yubero nasce il 16 maggio 1540 a Torrehermosa (Spagna) da un'umile famiglia che sin da giovane lo manda a lavorare presso un pastore (di pecore); forse per il tanto tempo in solitaria, si ritaglia ampio spazio per le meditazioni e la preghiera, scoprendo la vocazione che lo porta a entrare nel convento di Santa Maria di Loreto, nei francescani di san Pietro d'Alcantara.

Non sentendosi adeguato come sacerdote, diventa un fratello laico o frate converso (fa parte dell'ordine e veste l'abito, ma non essendo un sacerdote, può solo assisterlo e servire la Chiesa e i religiosi, facendo soprattutto lavori manuali).

Assiduo cultore dell'Eucarestia, arriva a scrivere anche dei trattati e, tra i suoi compiti, ne spicca uno su tutti, quello di consegnare a Parigi dei documenti importanti, sfidando la Francia calvinista.

San Pasquale Baylón muore il 17 maggio 1592 presso il convento di Villareal (Spagna) pare, considerata la giovane età, a causa delle continue mortificazioni e penitenze a cui si sottoponeva ricercando la perfezione.

Sepolto presso lo stesso convento, le sue spoglia furono disperse e profanate durante la Guerra Civile Spagnola, recuperate in parte, sono tuttora conservate nel Santuario di Villareal a lui dedicato.

Tra le curiosità, va segnalato che San Pasquale Baylón è il patrono dei cuochi e dei pasticceri, in quanto considerato l'inventore dello zabaione, inizialmente chiamato crema di San Baylon poi semplificato in Sambayon, fino a giungere a zabaione.

In data 17 maggio, tra gli altri, si festeggiano anche Sant'Eraclio, Santa Restituta e Sant'Adrione.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

mai sentito!
monica c.

Laura ha detto...

In effetti si conosce più lo zabaione di lui ;-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.