martedì, maggio 08, 2012

Il Santo del giorno: San Vittore il Moro

Oggi 8 maggio si festeggia San Vittore il Moro.

Vittore, nato in Mauritania attorno al III° secolo, era un soldato che dovette abbandonare la sua patria per prendere servizio a Milano, sotto gli ordini dell'imperatore Massimiano.

Quando l'imperatore diede il via alle persecuzioni cristiane,Vittore, pur restandogli fedele, prese una netta posizione a favore della fede.

La scelta non lo avvantaggiò ma, al contrario,lo portò a una morte precoce.

Nel tentativo di farlo ravvedere, si cercò in un primo tempo di imprigionarlo tenendolo a digiuno di cibo e acqua per sei giorni poi, condotto al circo, fu torturato e flagellato; ancora deciso a tenere la posizione fu di nuovo incarcerato e per rendere ancor più terribile la sua pena, gli fu versato del piombo fuso sulle piaghe.

Sopravvissuto, riuscì inaspettatamente a evadere ma, scoperto in un bosco, nel 303, fu decapitato.

Dopo una settimana il suo corpo, vegliato da due fiere e completamente intatto, fu ritrovato dal vescovo Materno.

La sua salma fu tumulata in quella che poi divenne la Basilica di Sant'Ambrogio a Milano, dove infatti si trova la cappella di San Vittore in Cielo d'Oro; non fu un caso visto che lo stesso Sant'Ambrogio parlò diffusamente, in uno dei suoi inni, di Vittore, Narbore e Felice, soldati mauritani, uccisi per la loro fede.

Proprio per la sua tribolata vita, è celebrato come Santo protettore dei prigionieri e degli esuli.

In data 8 maggio, tra gli altri, si festeggiano anche San Barbaro, Sant'Arsenio e Sant'Ida.

2 commenti:

Luke ha detto...

Mi piace lo spazio che stai dando al tuo blog per i santi del giorno, bell'idea:)

Laura ha detto...

Grazie Luke, sono contenta che ti piaccia :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.