martedì, maggio 15, 2012

Il Santo del giorno: Sant'Isidoro l'agricoltore

Oggi 15 maggio si festeggia Sant'Isidoro l'agricoltore.

Isidoro nasce a Madrid nel 1070 circa, da una famiglia di contadini poverissimi.

Avviato precocemente alla vita del contadino, trascorreva nei campi tutte le giornate e, per ovviare alla scarsa produttività dei poderi in cui era impiegato, iniziò a pregare; questo gli costò l’accusa, da parte dei “colleghi”, di passare il tempo in ozio, pregando invece che lavorando.

La leggenda narra che mentre Isidoro era impegnato nella preghiera, un angelo sosteneva il peso del suo lavoro; l'unica certezza è che il padrone, più volte invitato a verificare il suo lavoro, trovò sempre il suo campo coltivato e i suoi raccolti mai inferiori a quelli degli altri lavoratori considerati perciò invidiosi di lui che, nel loro stesso tempo, riusciva sia a lavorare che a pregare.


Anche nella vita coniugale la fede e la preghiera erano al centro del suo mondo, sposata una giovane di nome Maria, con lei continuò a fare del bene assistendo i più poveri e i bisognosi; i due sposi trovarono conforto nella preghiera anche quando il loro unico figlio morì prematuramente.

Sant'Isidoro morì il 15 maggio 1130, le sue spoglie sono tutt'ora conservate nella chiesa di Sant'Andrea a Madrid.

In data 15 maggio, tra gli altri, si festeggiano anche San Liberatore, Santa Cesarea e Sant'Alvardo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

devo aver "beccato" l'articolo un secondoesatto dopo la sua pubblicazione... è passata mezzanotte da un minuto e la data è già di martedì
monica c.

Laura ha detto...

I prodigi di google, io non potrei mai essere così puntuale senza un aiutino ;-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.