mercoledì, maggio 16, 2012

Il Santo del giorno: Sant'Ubaldo

Oggi 16 maggio si festeggia Sant'Ubaldo.

Ubaldo Baldassini nasce a Gubbio nell'anno 1084 (secondo altre fonti era invece il 1085) e, dopo essere rimasto presto orfano, uno zio decise di avviarlo alla vita ecclesiastica; dopo la trafila gli venne offerto di divenire vescovo di Perugia, incarico che rifiutò per poter continuare a seguire la Chiesa della sua città, divenendone così vescovo.

Tranquillo ma deciso e impavido, convinse personalmente Federico Barbarossa a non distruggere Gubbio, ed ebbe un ruolo di primo piano nello svolgimento di una sommossa popolare che comprendeva anche comuni limitrofi.

Per queste sue caratteristiche riuscì a farsi amare e seguire dai suoi concittadini che ne riconoscevano la forte personalità, ma anche la dedizione assoluta e continuativa verso i più bisognosi e indifesi.

Morì il 16 maggio 1160 dopo una strana malattia; le sue spoglie furono seppellite nella Chiesa successivamente a lui dedicata sul Monte Ingino mentre, pare che alcune reliquie siano custodite nel Duomo di Thann in Francia.

A Sant'Ubaldo sono attribuite alcune leggende riguardanti miracoli che avrebbe compiuto: una bambina sordomuta riprese a udire e parlare, alcuni marinai furono salvati da una tempesta sedata, due gruppi di cristiani furono salvati e liberati dai saraceni, un uomo sordo tornò a udire e uno gravemente ferito in guerra si riprese prodigiosamente.

In data 16 maggio, tra gli altri, si festeggiano anche San Germerio, Santa Gemma e Sant'Alipio.

0 commenti:

Lettori fissi

Powered by Blogger.