domenica, maggio 13, 2012

Provincia di Pisa: luoghi da non perdere

Nessun commento     
categories: ,
Pisa è nota nel mondo principalmente per la magnifica Piazza dei Miracoli che con il Battistero, il Duomo, il Camposanto e la Torre richiama ogni anno visitatori da tutto il mondo, tuttavia, l’intera provincia merita una visita per scoprire bellezze poco conosciute e borghi indimenticabili.

Calci

Poco distante dal capoluogo si trova Calci, località in cui è possibile ammirare la certosa di Calci (o di Pisa), un tempo monastero certosino e ora sede di un museo dell’università di Pisa ospitante nell’ala ad esso riservata collezioni di minerali, fossili, sale e gallerie dedicate ai dinosauri, cetacei e collezioni paleontologiche; il resto dell’edificio comprende un cortile interno e le aree un tempo adibite a orti, vita comune, celle, la biblioteca e la farmacia. Tutti ambienti giunti a noi dai lontani tempi della vita certosina.

Vicopisano

Vicopisano è una località da non perdere, gli amanti del Brunelleschi qui troveranno una chicca veramente unica: la Rocca di Vicopisano.

Quest’opera ingegnosa, sopravvissuta allo scorrere del tempo rende ora questo borgo meritevole di una visita per ammirare il muraglione merlato, i ponti levatoi ideati in modo da isolare la fortezza in caso di attacco e lo splendido panorama che si gode da quelle altezze; una piccola curiosità, in questo borgo caratterizzato dalla presenza di torri ve ne sono due definite “Torri Gemelle”.

Volterra

Volterra, centro di origine etrusca è uno dei comuni di Pisa che offre numerosi monumenti e attrazioni: le splendide porte e la cinta muraria, i resti del teatro romano, il Duomo, il Battistero e il Palazzo dei Priori. Da non perdere l’ecomuseo dell’alabastro, roccia che qui viene tradizionalmente estratta e lavorata; per chi se la sente è d’obbligo una “puntatina” al Museo della Tortura.

Indimenticabile anche uno sguardo alle balze che offrono uno spettacolo quasi surreale; le fratture e frane avvenute nel corso del tempo hanno inghiottito letteralmente edifici e necropoli etrusche.

Natura e terme

Gli amanti della natura, del trekking, delle passeggiate a cavallo ma anche degli itinerari enologici e dei sentieri dell’olio extravergine d’oliva troveranno rifugio sui Monti Pisani; il Parco Regionale Migliarino – San Rossore – Massacciuccoli con un’estensione di 24000 ettari offre la possibilità di stare a contatto della natura e dei suoi abitanti percorrendo a piedi oppure su carrozze trainate da cavalli sentieri adatti anche ai principianti. Un’esperienza da fare soprattutto con i bambini per insegnare loro il valore e il rispetto dell’ambiente e delle specie che lo popolano.

Per terminare immancabile una visita a San Giuliano Terme, queste acque note per le loro proprietà e frequentate fin dal passato da noti poeti inglesi offrono ancora tramite la spa e il centro benessere trattamenti per il viso, il corpo, passeggiate, stretching, bagni termali e curativi.

0 commenti:

Lettori fissi

Powered by Blogger.