lunedì, giugno 25, 2012

Fanghi del Mar Morto, proprietà e utilizzo

MAR MORTO_DEAD SEA 034
© LE FOTO DI MAXI
Il Mar Morto, lago salino incapace di ospitare la vita marina, offre come dono a chi ne abbia necessità, fanghi dalle numerose virtù, utili per contrastare patologie ampiamente diffuse; la percentuale di minerali e la particolare composizione salina, li rendono perfetti in caso di problemi dermatologici, ossei e articolari.

Negli ultimi anni la commercializzazione ha reso possibile il loro utilizzo anche a chi, per un motivo o per l’altro, non potesse recarsi nelle zone d’origine; le formulazioni presenti sul mercato sono varie, in molti casi l’aggiunta di oli essenziali ne potenzia l’azione e li rende specifici per problematiche ben definite. Caratteristica essenziale è data dal fatto che, nonostante l’estrazione e la lavorazione, continuano a mantenere elevate percentuali di Sali e minerali.

Perfetti per chi soffre di sensibilità cutanea, si rivelano ugualmente utili in caso di pelle secca, stanca, impura, vitiligine, psoriasi, dermatiti,forfora, ipercheratosi, cellulite ma anche artrite, artrosi, contusioni.

Gli utilizzi sono semplici; in caso di cellulite e ritenzione idrica, utilizzati “puri” o arricchiti con oli essenziali, consentono ai liquidi di essere drenati verso l’esterno, favorendo perciò la riduzione delle aree colpite da questo inestetismo ma regalano anche una pelle più tonica, compatta e liscia. Non di meno, la circolazione ne trae beneficio.

Lo stesso effetto “aspirante” lo svolge sulle impurità in caso di pelle grassa; qui, non solo i pori vengono liberati, ma il fango ha anche un effetto antinfiammatorio, antisettico e astringente, una vera e propria “manna”, soprattutto per gli adolescenti.

E chi giovanissimo non lo è più?

Nessun problema, anche in caso di pelle stanca, spenta o che presenti le prime rughe, il fango interviene donando elasticità, luminosità e una nuova luce; qualora invece la pelle fosse secca interverrà apportando nutrimento e idratazione.

Impossibile terminare senza parlare anche dei problemi muscolari e ossei; in caso di artrite, artrosi, contusioni, dolori e tensioni muscolari, un cataplasma (soprattutto caldo), applicato e tenuto in loco dai 20 ai 30 minuti aiuta a lenire i dolori, alleviare la tensione e togliere l’infiammazione dalle zone doloranti.

Le virtù sono molte e il mercato ricco di opportunità; è possibile acquistarli di marche più o meno prestigiose, arricchiti da oli essenziali o altre sostanze, in formati più o meno grandi, in qualche caso addirittura in buste monodose perciò, se capitasse l’occasione di testarli, sarebbe una buona idea fare un tentativo.

Per potenziale il loro effetto è possibile abbinare anche creme, lozioni e, in caso di cellulite, bagni con i Sali del Mar Morto; una vera coccola per il benessere quotidiano.

7 commenti:

Duran63 ha detto...

Li ho usati contro la cellulit, e devo dire sono efficaci

Laura ha detto...

Sono davvero ottimi, io uso anche i sali, fantastici!!! :-)

Luke ha detto...

rilassante :)

Laura C. ha detto...

Un po' di relax ci vuole, no? ;-)

Anonimo ha detto...

cellulite addio!... scherzi a parte sono ottimi per tante cose
monica c.

Laura C. ha detto...

Bisogna farla fuori la malefica! :-)

Madame Fleur ha detto...

Sfortunatamente soffro di cattiva circolazione ed il lavoro in ufficio non mi aiuta...da circa un anno acquisto dei fanghi del mar morto su un sito di prodotti BIO...mi faccio circa due maschere alla settimana e spero proprio di ridurre l'effetto "buccia d'arancia" prima dell'estate!!!
http://www.prodottidibenessere.it/it/argille-e-sali/1956-fanghi-del-mar-morto-1-kg.html

Lettori fissi

Powered by Blogger.