mercoledì, giugno 13, 2012

Il Santo del giorno: Sant'Antonio da Padova

Oggi 13 giugno si festeggia Sant'Antonio da Padova.

Fernando Martim de Bulhões e Taveira Azevedo nasce a Lisbona (Portogallo) il 15 agosto 1195 da una famiglia nobile e aristocratica; a quindici anni entra a far parte dei Canonici Regolari Agostiniani presso l'Abbazia di San Vincenzo a Lisbona, trasferendosi in seguito nel monastero di Santa Croce di Coimbra dove potrà studiare scienze e teologia.

Ordinato sacerdote viene attratto dall'Ordine Francescano, cambia il nome in Antonio e aspira a una vita da missionario ben conscio, anzi, lieto, della rigidità che comporta.

Partito come missionario in Africa, in Marocco contrae una malattia tropicale, probabilmente la malaria e, costretto a tornare in Italia, attende di ristabilirsi per poi, finalmente, incontrare personalmente Francesco d'Assisi nel Capitolo Generale, indetto dal Santo stesso.

Da San Francesco ebbe l'incarico di insegnare teologia nelle regioni e città del Nord Italia; da gran predicatore, svolse al meglio l'incarico, difendendo nel contempo i poveri e gli oppressi dalla tirannia dei ricchi e ricoprendo d’importanza il ruolo della famiglia.

Morì a Padova, la città in cui aveva istituito la sua sede e dimora, il 13 giugno 1231.

Il suo corpo è conservato presso la Basilica a lui dedicata a Padova, vicino al convento di Santa Maria Mater Domini.

A lui furono accreditati numerosi miracoli, profezie ed esorcismi; riattaccò la gamba a un mutilato, i capelli strappati a una donna durante un litigio, fece inginocchiare una mula innanzi all'Ostia e comparve in più luoghi nello stesso istante, alcune volte con il bambino Gesù tra le braccia.

In data 13 giugno, tra gli altri, si festeggiano anche San Salmodio, San Fandila di Cordova e Sant'Aventino.

2 commenti:

Letizia ha detto...

I miei contatti feisbucchiani osservanti cattolici saranno felici di queste mie condivisioni!

Laura ha detto...

Ahahah, ogni tanto ci vuole ;-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.