giovedì, luglio 19, 2012

Caipirinha, la ricetta

La caipirinha è un cocktail di origine brasiliana che prevede l’utilizzo della cachaca, l’Aguardente de Cana; le marche diffuse qui in Italia sono poche, la scelta generalmente ridotta induce a ripiegare su quel che si riesce a reperire. I costi d’altra parte non è neppure dei più bassi, ci si aggira generalmente attorno ai 10/15 Euro a bottiglia.

Dal gusto morbido, lascia percepire con chiarezza il sapore del liquore ottenuto dalla distillazione della canna da zucchero; in passato la caipirinha era la bevanda dei contadini e degli uomini semplici (caipira), con il tempo invece ha assunto un ruolo sempre più di primo piano arrivando a diventare la bevanda nazionale.

La sua preparazione è piuttosto semplice, questi gli ingredienti:

5cl di cachaca
1 lime
2 cucchiaini di zucchero di canna
ghiaccio a volontà.

Tagliare il lime in 6 pezzi quindi metterli all’interno di un bicchiere “old fashioned”, aggiungere lo zucchero di canna poi, con un pestello schiacciare in modo che il succo fuoriesca e vada ad amalgamarsi con lo zucchero stesso; se non si ama sentire i pezzi di frutta consiglio di non schiacciare troppo vigorosamente per evitare di ridurre in pezzi il lime.

Procedendo in questo modo lo zucchero potrebbe “attaccarsi” al pestello; per evitare, un’alternativa non proprio ortodossa sarebbe quella di pestare il lime e, solo dopo, aggiungere lo zucchero.

Prima di aggiungere l’ultimo ingrediente, la cachaca, prendere il ghiaccio e romperlo grossolanamente; mettere nel bicchiere e unire la cachaca.

Servire con una cannuccia corta (se non la trovate tagliatene una di dimensioni classiche).

2 commenti:

Anonimo ha detto...

e vai che ci sbronziamo... così dimentichiamo tutti i nostri guai...
monica c.

Laura ha detto...

Facciamo un caipirinha party e non pensiamoci più :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.