lunedì, novembre 12, 2012

Il diavolo vola a Hollywood, Lauren Weisberger

3 commenti     
categories: ,
Il diavolo vola a Hollywood Lauren Weisherger
C’è stata la rimozione dei vestiti, ma dopo siamo svenuti. Non è successo nulla Brooke, te lo giuro”.

Il diavolo vola a Hollywood”, scritto da Lauren Weisberger, conosciuta da molti per “Il diavolo veste Prada”, romanzo balzato agli onori della cronaca per la trasposizione cinematografia, è leggero, delicato, una fiaba romanzata con un orco cattivo ma tanti buoni sentimenti.

Cosa pensereste se vostro marito vi dicesse quello che Julian ha detto a Brooke? Sareste disposte a credergli?

Perdonarlo? Chiudere un occhio, o forse la vostra storia?

Brooke e Julian sono sposati da molti anni, si amano, sono una coppia praticamente perfetta, lei è una donna dalle molte risorse, disposta a tutto pur di sostenere il sogno del marito, pur di permettergli di inseguire quella che potrebbe rivelarsi una chimera, quasi annullarsi purché lui sia felice.

E’ questo quello che fa. Lui ama suonare e cantare e lei si è innamorata sentendo la sua voce e seguendolo poi come una stalker pur di poterlo ammirare, ascoltare, assaporare ogni attimo che la vita le regalava in sua presenza; nonostante Julian provenisse da una famiglia benestante, la delusione dei genitori per aver scelto di fare il cantante piuttosto che una professione ben retribuita si ripercuoteva anche nella loro vita quotidiana, nessun aiuto, nessun sostegno, soprattutto quello affettivo che, in questo modo, Brooke, doveva sobbarcarsi interamente. Non era facile farsi forza ogni giorno e non era semplice neppure notare lo scarso entusiasmo con cui i suoi genitori accoglievano ogni novità, tentando di smorzare la passione di Julian, abbattendone l’entusiasmo.

Ma non importava, lì, solo per lui, ci sarebbe sempre stata lei che per sostenere entrambi e il loro cane, per dar da vivere e mangiare a tutti e due era disposta anche a sobbarcarsi più lavori, a sgobbare come un mulo, senza tregua fare del proprio meglio e riuscire a essere sempre la migliore nel suo campo.

Poi un giorno arriva la grande occasione, la Sony vuole investire su di lui, farlo diventare sempre più grande, una star; per la verità il compito non si dimostra così arduo, Julian riesce a conquistare tutti, la gente lo ama, le donne lo desiderano, le grandi emittenti e gli show più seguiti se lo contendono.

Però non è tutto oro quel che luccica, lui è sempre meno presente, non si rende conto di quanto Brooke soffra nel non poterlo vedere, non capisce il bisogno di lei di continuare a lavorare, realizzarsi, stare vicino alle sue pazienti... e le cose cambiano.

E’ sempre più lontano, non finisce più le frasi che lei iniziava come se condividessero la mente e i pensieri, non è lo stesso Julian di un tempo e le riviste gettano ombre sempre più scure su un rapporto d’amore che sembra fare del malessere la componente principale. Poi succede qualche cosa che potrebbe decretare la fine del matrimonio.

Saranno i sentimenti di Brooke e Julian più forti di tutto?

Chi è che trama nell’ombra gettando fango sul loro rapporto?

E’ un libro ben scritto, scorrevole e appassionante, nonostante, sin dalle prime pagine la trama sia già abbastanza chiara; non si può certo dire che riservi grandi colpi di scena, uniche eccezioni sono piccoli imprevisti di poco conto.

Pagina dopo pagina ci si rende conto di leggere un romanzo già conosciuto e con non molto fantasioso ma lo stile è così leggero e scorrevole, che la storia non stanca; anche i personaggi, da Brooke a Nola, l’amica, passando per Julian, i suoi genitori e gli altri soggetti che possono apparire di sfondo ma svolgono un ruolo di primo piano, fanno appassionare, ridere, dispiacere e arrabbiare.

Non ci sono salti temporali, non si perde il filo facilmente perciò, è perfetto per rilassarsi, ideale in estate come libro da “ombrellone” e, quando fuori il freddo prende il posto delle belle giornate, per coccolare la mente al caldo, magari con una bella cioccolata tra le mani.

Piacevole, è appassionante e coinvolgente, una volta iniziato non si riesce a smettere finché non si è arrivati all’ultima riga; Lauren Weisberger con il suo stile brillante e divertente ha di nuovo fatto centro e si conferma una delle più amate scrittrici di chick lit.

Il diavolo vola a Hollywood
Il diavolo vola a Hollywood di Lauren Weisberger
Un libro leggero e scorrevole, una storia d'amore che rischia di naufragare. Ce la faranno Brooke e Julian a salvare il loro amore?
Voto: 4,5
Pubblicato da da Laura il 12 novembre 2012

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ah, ma allora è una fissazione questo diavolo!
monica c.

Duran63 ha detto...

Il prossimo sará il diavolo fa le scarpe e poi i tacchi??Questa me la potevo risparmiare

Laura ha detto...

@Monica, una vera fissa!
@Duran63, ahahah... io direi che fa i tacchi, per quanto riescono a far male :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.