Informazioni nel web

Una rivista online in continua evoluzione

Come pagare il canone RAI: a rate, o in un'unica soluzione

By gennaio 06, 2013 ,

Canone rai
E’ arrivato, come ogni anno, il momento di pagare il canone Rai o quello che, secondo alcuni, sarebbe meglio definire tassa di possesso sul televisore; per il 2013 è stato previsto un aumento di 1,50€ che lo porta così dai 112,00€ dello scorso anno, ai 113,50€ attuali, comprensivi di IVA e tassa di concessione governativa.

Esistono varie possibilità di pagamento, in un’unica soluzione o rateizzato, con la possibilità di scegliere di “diluire” la quota in 2 o 4 rate; è bene sapere che queste due scelte comportano un leggero incremento della somma totale pagata.

Chi decide di pagare in 2 rate dovrà attenersi a queste date e cifre:

1° rata entro il 31/1, €57,92

2° rata entro il 31/7, €57,92

In questo modo, il totale, comprensivo di IVA e tassa di concessione governativa diviene però €115.84, “ben” 2,34€ in più rispetto al pagamento in un’unica soluzione, cui devono essere aggiunti eventuali costi per le operazioni di pagamento, come quelli QUI previsti.

Nel caso in cui si prediligesse il pagamento in 4 rate ci si dovrà attenere alle seguenti date e cifre:

1° rata entro il 31/1, €30,16

2° rata entro il 30/4, €30,16

3° rata entro il 31/7, €30,16

4° rata entro il 31/10, €30,16

In questo caso, il totale è di 120,64€ ovvero, 7,14€ in più rispetto al primo caso.

Se il pagamento dilazionato può rivelarsi utile a chi abbia serie difficoltà a sborsare l’intera cifra in un’unica soluzione, si rivela invece un costo superiore in tutti gli altri casi, soprattutto se si considera che a queste cifre, vanno aggiunte ulteriori eventuali spese previste nel caso in cui si pagasse in banca, o in tutti gli altri casi previsti (considerando a titolo di esempio 1,50€ di costo per ogni operazione di pagamento tramite Lottomatica, nel caso di 4 rate sarebbero ulteriori 6€, regalati magari a un istituto di credito).

Loading...

You Might Also Like

8 commenti

Simply