mercoledì, ottobre 23, 2013

Proprietà e benefici della birra

La birra, bevanda antica e apprezzata, apporta all'organismo benefici inaspettati e ha qualità sottovalutate dai più.

Non solo ha poche calorie e un basso contenuto di alcol, ma la sua composizione, vitamine, sali minerali, calcio e fosforo, unita a un bassa quantità di sodio, la rende diuretica; il bilanciamento di sali minerali (su tutti magnesio e potassio) e il poco sodio, permettono di perdere liquidi senza indebolire il corpo per via di una carenza di sali minerali.

Al contrario di ciò che si potrebbe pensare, la birra non fa ingrassare e la si può annoverare tra le bevande meno caloriche: 250cc di birra (circa una birra piccola) contengono 85 kcal mentre, un succo di frutta vitaminico, ne apporta 130.

Questa bevanda aiuta e protegge il cuore grazie alla presenza dei polifenoli, proteine come la C-reattiva e il fibrinogeno; la prima ha funzioni antinfiammatorie, la seconda anti-coagulo, importanti per prevenire gli infarti e accrescere il colesterolo buono.

Acqua, malto (generalmente d'orzo, anche se negli ultimi anni è stato impiegato anche quello di riso, mais e frumento), lievito e luppolo sono gli ingredienti che la compongono; il luppolo, che conferisce alla birra il classico sapore amaro, contiene diversi tipi di flavonoidi che hanno funzioni antitumorali, in particolare, lo xantumolo, combatte la formazione e l'attività delle cellule tumorali, soprattutto nei casi di carcinomi mammari, ovarici e di tumori del colon, oltre a indurre alla morte le cellule leucemiche.

Se la birra è molto amara significa che c’è un’ottima presenza di luppolo e sostanze benefiche inoltre, più è densa e duratura la schiuma, e maggiore è la qualità; un discorso a parte deve essere fatto per le birre crude, quelle con maggiore qualità in assoluto che però, evitando quel procedimento di pastorizzazione che serve a conservarle più a lungo, “uccidono” microorganismi e intaccano sostanze che altrimenti sarebbero ancor più benefiche.

Grazie alla presenza di silicio (contenuto nel luppolo e nell'orzo), si rinforzano le ossa mentre i polifenoli (antiossidanti), combattono i radicali liberi e proteggono la pelle dall'invecchiamento.

Una bevanda toccasana che, nell'antichità, considerate le sue proprietà nutritive, veniva chiamata comunemente anche “pane liquido”; per poter usufruire dei benefici non bisogna però abusarne, piuttosto consumarne una dose bilanciata.

Solo una controindicazione è stata fino a questo momento trovata: nei soggetti con problemi di prostata, i lieviti presenti nella birra potrebbero aggravare la situazione infiammando ulteriormente la zona interessata perciò, l’ideale, in questo caso, sarebbe evitarla o berne molto moderatamente.

Lettori fissi

Powered by Blogger.