mercoledì, marzo 26, 2014

Il sandalo invisibile di Salvatore Ferragamo

2 commenti     
categories: 
Salvatore Ferragamo, genio indiscusso e designer di calzature amato da sempre da star e celebrities, ebbe negli anni ’40, al termine del secondo conflitto mondiale, un’idea innovativa che però, forse a causa dei tempi non ancora maturi, non ebbe il successo sperato.

C’era ancora un certo pudore e le donne non mostravano il piede nudo come accade oggi perciò, non riuscirono ad apprezzare il “sandalo invisibile”, facendo naufragare il progetto; nonostante ciò la scarpa ottenne un importante riconoscimento, vincendo il Premio Neiman Marcus, l’Oscar della Moda.

Siamo nel 1947 e Ferragamo, come afferma nella sua autobiografia decide di agire in questo modo: “Presi un lungo filo di nylon trasparente lo attorcigliai e lo avvolsi intorno ad un tacco ‘scolpito’. Il risultato fu la scarpa ‘invisibile’”.

L’effetto fu quello di una scarpa in camoscio rosso o capretto dorato con allacciatura regolabile alla caviglia e dall’aspetto leggero e talmente impalpabile che dava l’impressione di non esistere neppure, troppo, forse, per la mentalità dell’epoca, poco però, per non diventare famosa e passare alla storia come una di quelle calzature che hanno fatto la storia.

Il prezzo? 29.75$ che, in quel periodo erano l‘equivalente di 4 tonnellate di carbone.

2 commenti:

Mara ha detto...

un sandalo invisibile molto particolare :-) però forse non lo indosserei non ho dei piedi perfetti

Laura C. ha detto...

Anche io non ho piedi perfetti... uff... però mi piacerebbe. Grazie Mara del passaggio, che piacere ritrovarti! :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.