mercoledì, maggio 28, 2014

Come riconoscere la freschezza di un uovo

Indipendentemente dalla data di scadenza stampata sul guscio o sul contenitore, è possibile verificare la freschezza di un uovo e decidere, di conseguenza, se è il caso di utilizzarlo oppure se sia meglio non cucinarlo (o utilizzarlo in modo alternativo); i metodi sono vari.

Vediamone alcuni.

Il primo e più conosciuto è quello dell’acqua fredda e si basa sulla grandezza della camera d’aria dell’uovo, più invecchia e più si ingrandisce causandone il galleggiamento; dopo aver riempito una ciotola piuttosto profonda o una pentola con dell’acqua fredda, è necessario inserirvi l’uovo quindi, in base alle seguenti situazioni, datarlo:
se resta sul fondo abbiamo la certezza della sua freschezza, con buona probabilità è stato deposto da pochi giorni
se inizia a puntare verso l’alto senza disporsi in verticale è stato deposto da almeno una settimana
se si dispone in verticale è stato deposto da almeno 2 settimane
nel caso in cui galleggi sarà meglio evitarlo perché decisamente troppo vecchio.

Il secondo metodo consiste nell’osservare il tuorlo e l’albume; dopo aver rotto l’uovo in un piatto fondo, se il tuorlo apparirà sodo, l’albume leggermente opaco, denso e non acquoso, avremo la certezza di un uovo fresco. Nel caso in cui l’albume si acquoso, tenda a spandersi ovunque e sia molto chiaro allora l’uovo non è fresco.

Il terzo metodo consiste nello scuotere delicatamente l’uovo tenendolo vicino all’orecchio; se non si avverte nulla significa che l’uovo è fresco, nel caso in cui si dovesse sentire l’interno che batte contro il guscio, significa che non è più fresco.

Nel caso in cui si cucini un uovo sodo, sgusciandolo si potrà verificarne la freschezza; se l’albume ha una bella struttura sferica senza irregolarità allora l’uovo è fresco, nel caso in cui ai lati invece si fossero formati dei “vuoti”, come se ne mancasse una parte, significa che è stato deposto da un po’.

2 commenti:

Mara Mencarelli ha detto...

Per anni hanno detto che troppe uova fanno male e che alzano il colesterolo...finalmente è arrivata la smentita quindi via al consumo di uova: ma scegliamole fresche! :-)

Laura C. ha detto...

Io non vado oltre le 2 a settimana... un tempo qui si trovavno freschissime, ora ci si deve un po' arrangiare :-(

Lettori fissi

Powered by Blogger.