giovedì, dicembre 18, 2014

Storia della Supercoppa Italiana

Nessun commento     
categories: ,
La Supercoppa Italiana, rinominata per esigenze di sponsor Supercoppa Tim, nasce nel 1988 e prevede l’attribuzione del trofeo in seguito alla disputa di un’unica partita.

In genere viene giocata nel mese di agosto (le eccezioni sono state rare), al termine delle altre competizioni e vede sfidarsi la squadra vincitrice del Campionato di Serie A e la vincitrice dell’ultima edizione di Coppa Italia; nel caso in cui vi fosse una fortunata coincidenza e la vincitrice fosse la stessa in entrambi i casi, la squadra sfidante diverrebbe di fatto la seconda classificata nella finale di Coppa Italia. Questo è avvenuto nelle edizioni 1995, 2000, 2006 e 2010 in cui Juventus (’95), Lazio (’00), Inter (’06 e ’10), vincenti di entrambi i trofei si aggiudicarono anche la Supercoppa.

Il match viene giocato in casa della vincitrice del Campionato, a eccezione dei casi in cui la Lega Italiana Gioco Calcio, in seguito ad accordi televisivi e finanziari, “trasferisce” la sede di gioco in uno stadio estero; già avvenuto nel 1995 a Washington, nel 2002 a Tripoli, durante il 2003 a New York, nel 2009, 2011 e 2012 a Pechino. Nel 2013, si è tornati in Italia, a Roma; non è chiaro se si è scelta la sede unica italiana (come nel caso della Coppa Italia degli ultimi anni), oppure se si è scelto per la prima volta la “casa” della vincitrice della Coppa Italia. Poco male, nell’odierna edizione (27esima) si torna a una sede estera: prima volta in Qatar, presso lo “Jassim Bin Hamad Stadium” di Doha, la capitale. Qui il match si disputerà il 22 dicembre 2014 alle ore 20.30 (18.30 italiane) e vedrà fronteggiarsi Juventus (detentrice dello Scudetto) e Napoli (detentore della Coppa Italia).

La gara si svolge in due tempi da 45 minuti ciascuno, in caso di parità, al termine del tempo regolamentare si disputeranno due ulteriori tempi supplementari da 15 minuti al termine dei quali, se non sarà stato raggiunto un risultato definitivo le squadre si affronteranno ai calci di rigore (5 regolari con possibilità di proseguire a oltranza in caso di continuo pareggio).

Negli anni il regolamento ha subìto alcune modifiche: dal 1988 al 2000 al pareggio durante i tempi regolamentari seguivano direttamente i calci di rigore, nel 2001 e 2002 si introducono i supplementari con il golden gol (il primo a segnare vince la partita), nel 2003 il silver gol sostituisce il golden gol (chi segnava nel primo tempo supplementare chiudendo in vantaggio vinceva la partita), dal 2004 entrano in vigore le regole attuali. Nel 2012, per la prima volta in Italia, è stata introdotta una novità: oltre all’arbitro e agli altri ufficiali di gara, sono stati aggiunti due arbitri di porta.

Nel Palmares del trofeo (26 edizioni), il Milan e la Juventus si sono aggiudicate sei volte la coppa, a seguire: Inter (5), Lazio (3), Roma (2), Fiorentina, Napoli, Parma e Sampdoria (1).

0 commenti:

Lettori fissi

Powered by Blogger.