giovedì, settembre 10, 2015

Come giocare a palla avvelenata

2 commenti     
categories: 
Con le belle giornate i bambini posso uscire a giocare e, quando si riesce a organizzare un bel gruppetto, è possibile dar il via a palla avvelenata; un bel gioco che stimola la coordinazione oculo-manuale e allo stesso tempo fa divertire i bambini che rideranno a crepapelle.

Il numero di giocatori non deve essere troppo basso per non rendere la durata troppo breve ma, non deve neppure essere esagerato, per evitare troppa confusione, un minimo di 4 e un massimo di 20 andranno più che bene tuttavia, nel caso in cui volessero giocare più bambini, non sarà il caso di escluderli solo per evitare il caos, si divertiranno sicuramente lo stesso.

Ciò che serve per iniziare sono una palla e una superficie (un muro, un palo, una pianta) su cui farla rimbalzare; la prima cosa da fare è scegliere attraverso una conta o semplicemente mettendosi d’accordo, chi sarà il battitore cioè, chi per primo dovrà lanciare la palla contro l’albero (o altra superficie disponibile) e pronunciare il nome di uno degli altri giocatori.

Mentre tutti i giocatori cercheranno di scappare, il bambino chiamato dovrà cercare di prendere la palla e, una volta afferrata dovrà urlare “Fermi tutti!”; a questo punto nessuno potrà più muoversi e tutti saranno dei veri e propri bersagli. Chi ha la palla potrà fare 3 passi e cercare di colpire uno degli altri bambini. Se ci riuscirà, chi è stato colpito dovrà uscire dal gioco mentre, se sarà in grado di rinviare la palla con le mani, chi la riuscirà ad afferrare diventerà il nuovo battitore; nel caso in cui dovesse invece riuscire a prendere e trattenere la palla con le mani eliminerà chi gliel’ha lanciata.

Il giocatore che resterà per ultimo, senza farsi eliminare, sarà decretato vincitore.

Un bel gioco, divertente, che permetterà di passare momenti spensierati all’aperto, godendo delle belle giornate assolate; l’ideale è trovare un giardinetto con piante solide contro cui far rimbalzare la palla e “assoldare” altri bambini per giocare, stringendo così anche nuove amicizie.

2 commenti:

Luke Scintu ha detto...

un gioco che mi metteva ansia da bimbo :)

Laura C. ha detto...

A me invece metteva ansia bandiera... se potevo lo evitavo :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.