mercoledì, ottobre 14, 2015

Villa Monastero a Varenna, tra arte e paesaggi incantevoli

10 commenti     
categories: 
Varenna
All’inizio dell’incantevole abitato di Varenna sorge Villa Monastero, bellissima costruzione che custodisce tesori artistici e architettonici, nonché uno strepitoso giardino che si riflette nelle calme acque del lago.

Edificata sulle rovine di un monastero cistercense, è stata più volte ristrutturata fino a divenire tra il 1500 e il 1600, con l’acquisizione da parte della famiglia Mornico, un luogo in cui trascorrere le vacanze; passò poi a ulteriori proprietari che apportarono varie modifiche sino all’ultimo, Marco De Marchi, che lasciò la proprietà e tutto ciò che in essa era contenuto, affinché fosse messo a disposizione del pubblico.

Superata la biglietteria si accede allo splendido parco e, passeggiando sul viale si può ammirare il panorama mozzafiato, un abbraccio allo splendido lago e alle cittadine lambite dalle sue acque; in breve ci si trova ad ammirare piante esotiche, fiori, fontane, e scoprire affacci prima di trovarsi al cospetto dell’ingresso della villa.

Varcata la soglia colpisce il pavimento dell’atrio, ancora quello seicentesco voluto da Mornico; osservando accuratamente le piastrelle si potrà ammirare l’effetto tridimensionale, prima di spostare lo sguardo sull’imponente scalone in marmo nero di Varenna, rosso e giallo di Verona, bianco di Carrara e fiori di pesco. Qui fanno bella mostra di sé i pannelli in maiolica dipinta raffiguranti ritratti di filosofi, musicisti, artisti e scienziati tedeschi, oltre ad alcuni stucchi e due grandi lampade in bronzo.

Tra le sale visitabili vi sono la camera sud-est (o camera Kennedy), riservata a Carlotta Kees e caratterizzata da pochi arredi d’epoca (cassettoni, un orologio, i candelieri, l’inginocchiatoio, la poltrona, il tavolo e alcuni dipinti), il salottino posto a lato, la suggestiva sala nera con lo splendido camino in marmo nero di Varenna e l’arazzo fiammingo, la sala rossa con i suoi arredi neorococò, il camino in marmo bianco e l’arazzo settecentesco, il salottino Mornico, la camera padronale, la sala della musica con due bellissimi pianoforti a mezza coda, il salottino orientale con richiami all’arredamento e al gusto nipponico, oltre alle sale delle conferenze e del consiglio.

Ciò che lascia a bocca aperta è il bagno, chiamato anche “bagno di Re Faruk”; in stile pompeiano, con richiami allo stile giapponese, presenta una vasca in maiolica azzurra e blu con scalini, accanto a cui si trovano obelischi in marmo. Impreziosita da pannelli raffiguranti sirene, nereidi e altri elementi che richiamano al vita marina, è preceduto da una saletta in cui si trovano una toilette, un bidet, un tavolino, un armadio e una poltrona.

La visita dei giardini procede tra saliscendi disseminati di palme, dracene, agrumi, oleandri, piante esotiche e rare; nel corso della visita si ammirano statue, fontane, vasi abilmente collocati, tempietti e, per riposare, oltre alle comode panchine sparpagliate lungo il percorso, c’è una piccola caffetteria che mette a disposizione dei clienti alcuni posti a sedere affacciati sul lago.

10 commenti:

Chiara Piccirilli ha detto...

Interessantissimo questo post! Sono sempre alla ricerca di nuovi posti da visitare e questo luogo sembra davvero incantevole! Grazie delle info :)

Mara Mencarelli ha detto...

Che bella che è Lauretta...io dono un pochino lontana da Varese ma se dovessi trovarmi da quelle parti andrò a visitarla..ciao

Laura C. ha detto...

@Chiara grazie! :-)E' davvero incantevole e il paese merita una bella visita, è semplicemente stupendo.
@Mara, questa è più vicina a Bellano e Colico, sul Lago di Como però se capiti in zona non perdertela ;-)

Linda ha detto...

Come vorrei visitare questa meraviglia di posto. L'Italia è disseminata di meravigliose ville con magnifici giardini, e Villa Monastero credo proprio che si classifichi fra quelle più interessanti

Laura C. ha detto...

E' davvero molto bella, anche i giardini sono stupendi, si affacciano sul lago e il panorama è strepitoso! :-)

Rita Amico ha detto...

Il posto è magnifico e la vista sul lago è davvero notevole. Un sogno!

giusy loporcaro ha detto...

abito al sud e non mi capita spesso di essere da quelle parti ma so che ci sono posti incantevoli come questo che hai portato alla nostra attenzione! Grazie per avermi fatto viaggiare con la fantasia!

Laura C. ha detto...

@Rita è proprio vero, è stupendo!

@Giusy, grazie a te. E se passi da queste parti ti consiglio di fare una puntatina sul Lago di Como, è davvero incantevole :-)

Loris Zuttion ha detto...

Tu consigli di fare una puntatina sul Lago di Como... ma c'è il Casinò? ...

Laura C. ha detto...

Sul Lago di Como no, però a Mendrisio, non molto lontano c'è il casinò; sennò puoi arrivare fino a Campione d'Italia, sul Lago di Lugano (non lontanissimo) e anche lì trovi un casinò :-)

Lettori fissi

Powered by Blogger.