lunedì, giugno 27, 2016

Come liberarsi delle formiche naturalmente

6 commenti     
categories: ,
Formiche
Con l’arrivo dell’estate si tende a lasciare aperte porte e finestre per molto tempo e, può capitare, che le formiche facciano capolino e inizino a sfilare lungo il pavimento; è possibile “liberarsene” senza utilizzare prodotti chimici e senza ucciderle, utilizzando, per esempio, prodotti che trovino sgradevoli.

La prima cosa da fare è comunque prevenire perciò, pulire il pavimento evitando che possano accumularsi briciole di pane o residui di cibo è essenziale; le formiche tendono anche ad arrampicarsi perciò lo stesso discorso vale per i piani della cucina, i fornelli, il lavello in cui non dovranno essere abbandonati piatti sporchi e altre superfici su cui si poggia il cibo.

Osservare poi la strada che percorrono è essenziale per capire da dove entrano in casa e poterle bloccare prima che varchino l’ingresso.

Cosa fare per liberarsi delle formiche in maniera naturale?


La cannella è il primo rimedio che si può utilizzare per allontanare le formiche; la si può grattugiare e unire a un po’ di borotalco da porre nel punto che utilizzano per entrare in casa o, in alternativa, si può ricorrere all’olio essenziale, da utilizzare allo stesso modo.

L’olio essenziale di menta piperita non è particolarmente amato dalle formiche quindi, per evitare che entrino in casa basterà mischiarne qualche goccia con un po’ di borotalco e metterlo nei punti di accesso e lungo la strada che percorrono di solito oppure, metterne su dei batuffoli di cotone, strofinarli nei punti da cui entrano in casa e lasciarne qualcuno in questi punti “strategici”.

In alternativa andranno bene anche l’olio essenziale di limone o di arancio.

Anche l’aceto riesce a bloccare la marcia delle formiche perciò, lavando i pavimenti con acqua e aceto (in parti uguali) o, più semplicemente, spruzzandone un po’ nei punti che amano percorrere per arrivare a procurarsi il cibo che trovano in casa, si riuscirà a evitare che ritrovino la via per procacciarsi il cibo e, di conseguenza, non entreranno più in casa.

L’ideale è spruzzare acqua e aceto anche più volte nel corso della giornata, in questo modo si cancelleranno definitivamente le loro tracce e troveranno difficile ritrovare la via di casa.

Se l’odore dell’aceto infastidisce, si potrà sostituire questo ingrediente con un succo di mezzo limone unire a 300 ml circa d’acqua.

6 commenti:

Cristina Bernardi ha detto...

Non avevo mai sentito parlare della cannella per contrastare le formiche....buona a sapersi!Un bacio!

Laura C. ha detto...

Ciao, si si, è molto utile per tenerle alla larga! Un bacione :-)

Mara Mencarelli ha detto...

Sapevo del limone e di altre sostanze ma della cannella no...utile a sapersi

Laura C. ha detto...

La cannella è davvero otiima, le formiche la odiano ;-)

Teresa il blog ha detto...

Sto in combattimento contro la formiche ( che sono anche piccine piccine :D !) le trovo sempre alla ricerca, per fortuna fino ad oggi le fermo sempre!! Ne ho provate tante, ma della cannella non o sapevo questa la provo, ho trovato molto utile la tattica di usare l'alcool denaturato funzina perché gli fa perdere la traccia :) ciao

Laura C. ha detto...

Vero, eliminare la traccia odorosa funziona sempre... sei agguerritissima vedo :D

Lettori fissi

Powered by Blogger.