venerdì, luglio 29, 2016

Cosa fare in un weekend a Ibiza

2 commenti     
categories: 
Ibiza
Ibiza, conosciuta per divertimenti e spiagge meravigliose, mèta di giovani turisti alla ricerca di divertimento sfrenato e vita notturna, intensa vanta un patrimonio naturalistico e culturale imperdibile; se l’idea è trascorrervi un week end senza trasformarsi in zombie post-rave ma, alternare pomeriggi in spiaggia a escursioni, allora sarà utile prendere nota di alcune bellezze tipiche.

Visitarle tutte è possibile solo organizzando un tour de force ma, se l’idea è rilassarsi, allora è meglio sceglierne alcune e dedicarsi solo a quelle.

Il paesaggio è brullo e aspro, interrotto da spiagge dalla bellezza mozzafiato che, in alcuni casi è purtroppo stato parzialmente compromesso dall’intenso sviluppo del settore turistico; per un tuffo nella storia e nel Patrimonio Unesco non è possibile non visitare le rovine testimonianza del passaggio della civiltà fenicia a Sa Caleta, o una visita nella città bassa alla necropoli punica di Piud de Molins e una puntatina al Museo Monografico.

D’Alt Vila è l’antica città fortificata risalente a Felipe 2° che, nel XVI la fece costruire per difendersi dalle truppe franco-turche; qui si possono ammirare negozi eleganti e fare shopping mentre, dietro alla piazza si apre uno squarcio che permette di godere dello scenario unico che offrono la città, il porto e la costa. Centro della vita notturna è l’imperdibile Sa Penya dove ci si può dedicare allo shopping in una delle numerose boutique o negozi in cui si possono scovare capi d’abbigliamento oppure oggetti originali e unici; un tuffo nella moda hippy lo si può fare spostandosi di pochi passi, a Carrer d’Enmig.

Passando un week-end a Ibiza è possibile scoprire uno dei due mercatini hippie, quello a Las Dalias che assolutamente da non perdere si svolge il sabato; chi pensa che sia un semplice mercato sbaglia di grosso perché accanto agli artigiani si trovano occasioni per godersi un massaggio rilassante, farsi leggere la mano, rifocillarsi al ristorante o presso uno dei chioschi. Intrattenendosi sino alla sera si ha la possibilità di passare del tempo al “soul Bar”.

Nei pressi dell’aeroporto, all’interno della riserva naturale Patrimonio Mondiale dell’Umanità si trova la bellissima spiaggia di Ses Salines (adatta sia a nudisti che non), molto affollata ma dall’indubbia bellezza; la spiaggia di Talamanca è la mèta ideale non solo per chi cerca mare e sole, ma anche per chi vuole praticare sport acquatici e velici. Visitata al tramonto offre uno spettacolo mozzafiato. Un’altra bellissima spiaggia è quella di Cala Xarraca che, caratterizzata da sabbia nera e una costa rocciosa, non è stata intaccata dall’edilizia e offre uno degli scenari tra i più belli dell’isola.

Se vi dovesse avanzare del tempo dopo lo shopping tra il mercatino e il centro storico (visitando naturalmente le bellezze culturali) ed essere stati a godere del sole e del panorama che le spiagge offrono vi consiglio altri 3 luoghi degni di nota; Altri luoghi degni di nota sono Sant Antoni, uno dei centri più conosciuti dove non solo è possibile fare il bagno ma è praticamente impossibile non fermarsi a sorseggiare un cocktail in uno dei tanti locali, tra cui il più noto, il Cafè del Mar.

Una puntatina è consigliata anche a Santa Eulària che sorge sull’unico fiume delle Baleari e offre numerose opportunità di divertimento.

La sera?

Non può mancare una serata al Pacha, la leggenda delle notti discotecare oppure all’Amnesia (da alcuni rinominata “La Troya Asesina” da una serata che si svolge nel locale) a San Rafael o ancora El Divino, oppure lo Space.

Passare un week-end a Ibiza trovando un last minute conveniente non è difficile, e sarà l’occasione per scoprire un’isola strepitosa.

2 commenti:

Nicola ha detto...

Per maggiori info., chiedere a Bobo Vieri :D

Laura C. ha detto...

Ahahahah, vero! :D

Lettori fissi

Powered by Blogger.