lunedì, luglio 18, 2016

Viaggi in aereo, ecco le abitudini più fastidiose e i passeggeri più maleducati

2 commenti     
categories: ,
Viaggi in aereo abitudini fastidiose
Per molti viaggiare in aereo è una tortura e lo fanno solo se non possono farne a meno, altri devono volare per motivi di lavoro, i più fortunati lo fanno per raggiungere mete da sogno e godersi le meritate vacanze; in tutti i casi però, può capitare di viaggiare con persone maleducate che si comportano come se sul volo ci fossero solo loro, dimenticando la buona educazione e il senso civico.

Ma quali sono le abitudini e i passeggeri che sono considerati più maleducati e fastidiosi?

Il primo tipo di passeggero che è considerato tra i più fastidiosi in assoluto è quello che reclina il sedile, togliendo parte dello spazio a chi si trova seduto dietro; può succedere che il sedile venga reclinato di colpo facendo volare a terra tablet o altri oggetti (pasti compresi) che si tenevano sulle gambe o tra le mani e così, c’è chi si sente in trappola e vede invaso il proprio spazio, chi è infastidito dal non potersi più muovere liberamente, chi sente l’insoddisfazione crescere a ogni movimento del passeggero davanti che fa traballare lo schienale di continuo. Ma c’è anche chi, dovendo andare alla toilette, trova odioso dover fare le acrobazie per lasciare il proprio posto.

Una soluzione semplice sarebbe quella di chiedere al passeggero dietro il permesso di reclinare il sedile e, soprattutto, reclinare lentamente.

Tra le abitudini ritenute più fastidiose, c’è quella di chi occupa tutto il bracciolo, chi monopolizza lo spazio in questo modo non è visto di buon occhio; la faccenda non riguarda però il semplice bracciolo ma tutto lo spazio circostante, gli “space invaders” occupano ogni singolo centimetro a disposizione, anche il poggiatesta di fronte per appenderci la giacca, o il bracciolo davanti per metterci i piedi.

Altra abitudine considerata odiosa è quella di chi occupa una qualsiasi cappelliera o più cappelliere con il proprio bagaglio a mano, infischiandosene della posizione; capita di trovare gente che sale in aereo e piazza il suo bagaglio nel primo posto che trova libero spostandosi poi di molte file prima di occupare il proprio sedile. In alternativa, c’è anche chi occupa più spazi…e chi se ne frega se si porta via anche il vostro.

Altri soggetti ritenuti poco piacevoli sono quelli che considerano le hostess come proprie cameriere trattandole senza educazione, richiamandole con uno schiocco delle dita, chiamandole continuamente, non ringraziandole, quelli che considerano l’aereo come il luogo in cui trovare l’anima gemella e ci provano in tutti i modi, quelli che parlando con qualcuno urlano come matti e quelli che per alzarsi si aggrappano al poggiatesta del sedile di fronte. Be’, mettetevi nei panni di chi si trova improvvisamente con la testa sballonzolata avanti e indietro perché qualcuno usa il poggiatesta come leva per sollevarsi… decisamente fastidioso!

Passiamo ora a passeggeri “fastidiosi” sotto altri punti di vista, quelli che non curano l’igiene personale e appestano l’aria con il loro olezzo e quelli che si tolgono scarpe e calze diffondendo nell’aria un odore decisamente poco piacevole; in questo caso la situazione si aggrava se il soggetto in questione appoggia poi i piedi nudi e puzzolenti tra i sedili di fronte, sul poggiatesta davanti o in altre posizioni stravaganti. Come se non bastasse, la situazione può essere ulteriormente aggravata da una cura del piede che lascia a desiderare e con la visione perciò di unghie sporche, lunghe, o poco curate.

Affrontiamo le ultime 3 categorie di persone ritenute insopportabili in aereo; la prima, potrebbe stupire, ma è quella dei bambini. In questo caso si parla sia di neonati che passano il viaggio a piangere, ma anche di bambini che scorrazzano liberamente incuranti degli assistenti di volo, o che trascorrono il tempo prendendo a calci il sedile davanti, con il benestare di genitori assenti e troppo distratti da altro per potersene curare.

Altra categoria poco amata è quella dei passeggeri che, anche se seduti nel sedile vicino al finestrino, quando arriva il momento di abbandonare l’aereo, spintonano e fanno di tutto per passare davanti agli altri fregandosene delle code e di spingere le persone.

Ultimi ma non per ordine di importanza, sono considerati insopportabili i passeggeri dalla vescica debole che corrono continuamente al bagno; non solo sono malvisti per il fatto che tendono a monopolizzare la toilette ma, divengono oggetto di odio viscerale se siedono vicino al finestrino o nella fila centrale e obbligano di continuo gli altri ad alzarsi o scomodarsi per farli passare (da parte loro i soggetti con vescica debole non sopportano i passeggeri che non si spostano per farli uscire e li costringono a vere e proprie acrobazie).

E voi, quando volate, quali comportamenti e quale persone non potete proprio sopportare?

Foto: Pixabay.com

2 commenti:

Teresa il blog ha detto...

Sono una persona tollerante, in generale non sopporto la maleducqazione, proprio mi irrita, non posso dirti nello specifico... é proprio in generale, anche se forse le "quelli che non curano l’igiene personale":) ... (come le definisci perfettamente tu )di le trovo davvero, particolarmente orribili e disgustose.

Laura C. ha detto...

Ciao :-) E' vero, la scarsa igiene personale è proprio insopportabile, pensare di fare il viaggio con accanto una persona maleodorante mi fa scappare la voglia. Brrrr...

Lettori fissi

Powered by Blogger.