Occhi puntati al cielo, arriva UARS

| 16 Settembre 2011

Fino alle ore 5 di sabato 24, la Protezione Civile, attraverso il numero verde 800.840.840 sarà disponibile per offrire informazioni a chiunque ne abbia necessità-Il conto alla rovescia continua, manca sempre meno all’impatto del satellite Upper Atmosphere Research Satellite con la Terra; non è la trama dell’ennesimo film apocalittico ma la realtà che ci apprestiamo ad affrontare.

Il satellite ormai in disuso pesa 5668 chili, misura 11 metri ed è largo 4,5; il 23 settembre dovrebbe cadere in uno spazio ancora non ben definito.Messo in orbita nel 1991 ha terminato la sua missione il 15 dicembre 2005 dopo aver dimostrato l’esistenza dei buchi nell’ozono e ora, per ammissione della NASA, rientrerà senza disintegrarsi completamente ma spargendo qua e là una parte di detriti; ogni settimana l’ente spaziale aggiorna i “terrestri” circa i movimenti e le traiettorie del satellite, ciò, secondo la normale procedura TIP (Tracking and Impact Prediction) continuerà sino a 4 giorni prima dell’impatto poi, gli aggiornamenti saranno ogni giorno fino a quando mancheranno solo 24 ore all’impatto. Da quel momento avremo informazioni più precise a 12 ore, a 6 e infine a sole 2 ore.

Troppi fattori (flusso solare, orientamento del satellite e così via) intervengono e non permettono di predire con precisione dove e quando cadrà ma la NASA ci tiene a precisare che la possibilità che si crei un rischio effettivo per l’uomo esiste anche se, non è elevato; in ogni caso, mi raccomando, seguite il consiglio degli specialisti e, se trovate qualche frammento, non toccatelo!

Incrociamo dunque le dita e speriamo in bene, speriamo che questo mostro cada nell’oceano… ma non su una nave.Per chi fosse interessato, il sito https://www.space-track.org, previa registrazione, permette di seguire gli aggiornamenti in tempo reale, in alternativa, senza registrazione, si potrà dare uno sguardo a questo sito http://www.heavens-above.com/  e seguire la rotta del satellite.

Loading...

2 thoughts on “Occhi puntati al cielo, arriva UARS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.