Raccolta differenziata: cosa butto nella carta?

| 11 Aprile 2012
Parliamo di nuovo di raccolta differenziata e, dopo il vetro e la plastica, possiamo passare alla carta, ricordando, per l’ennesima volta, che questa raccolta è un dovere civile che permette di salvaguardare l’ambiente e ricollocare le risorse, evitando inutili sprechi.
Carta, cartone, cartoncini, possono essere riciclati per dare vita a nuovi prodotti e fogli di carta, cartone, cartoncino, giornali e così via; spesso, gli imballaggi che teniamo tra le mani, sono costituiti da fibre già rilavorate più e più volte, fibre che, tramite questo processo, hanno garantito il “salvataggio” di alberi, la riduzione dello sfruttamento di risorse rinnovabili e non, la riduzione dei bisogni di smaltimento e di emissioni di anidride carbonica.
Prima di gettare la carta negli appositi bidoni, o prima di smistarla in casa, è bene fare attenzione affinché sia ben pulita, come nel caso dei cartoni della pizza; facendo comunque attenzione al fatto che ogni comune applica una propria normativa, in linea di massima, cosa può essere smaltito tra la carta e il cartone?
 Astucci in cartoncino
Bugiardini dei farmaci e istruzioni varie (senza punti metallici)
Buste (privandole della finestrella in plastica trasparente)
Cataloghi
Carta da imballaggio
Carta da pacchi (ricordate di privarla di eventuali punti metallici)
Carta per usi grafici
Cartoncino piegato
Dépliant
Fascette in cartoncino

Fogli di cartaFustini dei detersivi

Giornali e riviste private del cellophane protettivo
Libri
Opuscoli
Quaderni
Sacchetti di carta (puliti)
Scatole (piegate e appiattite, anche quelle della pasta)
Scatole di alimenti (se pulite)
Scatole di medicinali (vuote)
Scatole di scarpe (piegate e appiattite)
Scatole ondulate (ricordate di appiattirle e piegarle)
Tabulati
Tetrapak dove i comuni lo consentono (puliti)
Vaschette delle merendine
Volantini

Cosa non può essere riciclato con la carta?Carta da forno

Carta carbone
Carta cerata
Carta chimica (di fax, scontrini, scontrini delle ricevitorie…)
Carta con inserti di altri materiali (cellophane, plastica…)
Carta-cucina sporca
Carta oleata
Carta plastificata

Carta in generale, se sporcaCarta sintetica

Carta stagnolaCarta unta

Cartoni della pizza sporchiCopertine plastificate

Fazzoletti di carta usati

Piatti e bicchieri di carta usatiScontrini

Tovaglioli di carta usati
In generale la carta e il cartone devono essere puliti (non devono essere sporchi di cibo, colla, sostanze chimiche o inquinanti…), piegati e appiattiti; per quel che riguarda il Tetrapak è bene far riferimento alla normativa comunale poiché, non in tutti i comuni è possibile smaltirlo con carta e cartone.
Il simbolo che indica la carta riciclata è questo:
Il simbolo che indica la carta parzialmente riciclata è questo:

Aggiornato il 07/03/2016

Loading...

8 thoughts on “Raccolta differenziata: cosa butto nella carta?

  1. Anonimo

    avrei qualcosa da dire sul fatto che sia ancora legale la produzione delle buste da letter con finestra di plastica: manderei in discarica i produttori e quelli che non legiferano in materia… che se la togliessero loro la finestrella dalla busta… insieme all'inserto di plastica di alcuni cartoni di pasta alimentare…
    monica c.

    Reply
  2. Laura

    @Stefania, bravissima! 🙂
    @Mara, ma no, basta solo farci l'abitudine, all'inizio è difficile per tutti 😀
    @Monica… siamo in Italia, c'è da stupirsi quando fanno una legge giusta ormai… 🙁

    Reply
  3. Laura

    Questo è un vero peccato! Può capitare che qualche cosa sfugga ma se lo fanno di proposito è un danno che fanno a tutti 🙁

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.