Il pomo d’Adamo, cos’è e come si forma

Tra le tante cose che differenziano, o sembrano differenziare uomini e donne, c’è il pomo d’Adamo; quello che in maniera abitudinaria e semplice chiamiamo in questo modo, ha in realtà ben altro nome: prominenza laringea.

Posto all’incirca al centro del collo, come si usa dire, sulla linea mediana, è una sporgenza della cartilagine tiroidea che riveste e protegge la laringe; proprio le cartilagini tiroidee, muovendosi durante la deglutizione, ne determinano il movimento spingendolo prima verso l’alto, poi verso il basso, nella corretta posizione.

La sporgenza del pomo non dipende solo dallo spessore del pannicolo adiposo sottocutaneo, ma anche da un altro fattore: essendo le corde vocali dell’uomo più lunghe del 30% circa di quelle delle donne, ed essendo poste proprio dietro la zona del pomo, vanno a influire sul suo sviluppo. Non è un caso che durante la pubertà l’uomo cominci ad acquisire un timbro vocale dal tono più basso; in parole semplici, più è grosso, più aria passa, e maggiore sarà il tono di voce.

Il nome gergale di “pomo d’Adamo” deriva da un’antica leggenda secondo cui, mentre Adamo stava mangiando una mela, un boccone gli rimase conficcato in gola, dando origine a questo gonfiore.

Negli ultimi anni molti uomini, hanno fatto ricorso alla chirurgia estetica per farlo rimuovere perché, a tutti gli effetti, non ha alcun tipo di funzione, è totalmente inutile.

Prima di concludere, una curiosità: il pomo è presente anche negli animali, molto sviluppato è quello dei daini.

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.