Il Castello di Medusa

Esiste a Samugheo, in provincia di Oristano, un luogo che potrebbe fare la gioia degli amanti del mistero e dell’occulto, un castello di cui ormai rimangono le rovine che, secondo la leggenda, ospiterebbero il fantasma della Regina Medusa.

Un nome evocativo e suggestivo per un castello arroccato su una parete rocciosa, che domina le acque del Rio Araxixi e Flumineddu, facendo la guardia ai territori sottostanti; di probabile epoca romana, posto in quel punto alfine di proteggere e individuare le invasioni barbaricine, fu poi riutilizzato anche in periodi storici successivi.

Per raggiungerlo si deve scarpinare e farsi largo tra la vegetazione lussureggiante, che contribuisce a creare un alone di mistero attorno a un luogo già considerato magico; la Regina, donna dotata di poteri magici, secondo alcuni simili a quelli di una fata, secondo altri simili invece a quelli di una strega, era caratterizzata da una spiccata capacità di ammaliare e l’attitudine a fare l’impossibile pur di ottenere ciò che desiderava.

Il suo nome pare derivi da quello del padre, un africano autoproclamatosi re della regione e, a seguirne le orme, anche lei su autoproclamò Regina; accumulò denari e ricchezze, cercò di difenderli a spada tratta, evitando che chiunque potesse avvicinarvisi.

Nonostante il castello non contenga tesori,  le storie che su di lei si raccontano,  narrano che ancora oggi vaghi nei sotterranei facendo la guardia a tutto ciò che accumulò in vita, il suo animo inquieto e agitato, spaventa chi vi si avvicina troppo rischiando di trasformarsi in un predone.

Se vi incuriosisce questa misteriosa presenza che riveste l’area di un alone magico, provate a recarvi di notte presso le rovine, preparatevi accuratamente e soprattutto siate pronti a farvi largo verso un luogo difficile da raggiungere; sebbene del castello rimanga poco più di un rudere, il fantasma potrebbe comunque decidere di farsi avanti e temendo che deprediate i tesori, cercare di spaventavi a morte.

Se non altro potreste avere la possibilità di dire di averla vista.

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.