Home Attualità Cani e sabbia: consigli per una giornata perfetta in spiaggia

Cani e sabbia: consigli per una giornata perfetta in spiaggia

by Laura C.
Cane in spiaggia

Adesso che arriva l’estate portare il proprio cane in spiaggia è un modo per passare del tempo in relax insieme al proprio pelosetto.

Non tutte le spiagge accettano animali perciò, prima di partire è sempre meglio informarsi presso gli uffici comunali o il comando dei vigili del luogo di destinazione.

Le spiagge dedicate ai cani

Alcune località hanno spiagge dedicate proprio a loro e spesso, basta fare una veloce ricerca online per trovarle. Prima di presentarsi meglio però fare un colpo di telefono per assicurarsi delle condizioni e regole, della disponibilità di aree, e dei servizi offerti.

Come organizzarsi, cosa portare, quando si affronta una giornata in spiaggia?

La pianificazione è molto importante quindi, per prima cosa, è necessario scoprire se ci sono spiagge che accettano cani.

Cosa portare in spiaggia per il cane?

Anche i nostri amici a 4 zampe hanno le loro necessità in spiaggia per non soffrire il caldo, la sete, per non scottarsi, solo per fare qualche esempio.

Prima di partire, meglio stilare una lista con tutto quello che potrebbe servire e spuntarla man mano che si preparano le cose. In questo modo non rischieremo di mettere a disagio il nostro cane.

Ecco cosa può servire in spiaggia:

  • acqua
  • ciotola o una bottiglietta con dispenser
  • brandina con copertura oppure ombrellone e telo mare per asciugarlo
  • crema solare per cani
  • sacchetti per raccogliere le deiezioni
  • snack
  • guinzaglio o pettorina
  • museruola
  • qualche giochino per intrattenerlo
  • spazzola
  • se il cane ha la pelle dei polpastrelli molto sensibili, potrebbero essere necessarie delle “scarpine” per proteggere le zampe dalla sabbia bollente. E’ possibile, dopo la giornata in spiaggia, applicare anche un balsamo per donargli sollievo
  • se gli occhi sono molto sensibili o la zona è ventosa, occhiali protettivi https://amzn.to/3Qp4253
  • il libretto sanitario

Come comportarsi con il cane in spiaggia

Una volta arrivati in spiaggia, sarà necessario fare tutto il possibile per fare in modo che noi, il nostro cane e gli altri presenti siano al sicuro.

Controllare la spiaggia

Appena arrivati in spiaggia, verificare che nella zona in cui ci si fermerà, non ci siano cocci di vetro, mozziconi di sigaretta o altre cose che il cane potrebbe ingerire.

Purtroppo è necessario scontrarsi con la frequente maleducazione di persone che lasciano in spiaggia di tutto, ma anche con un animale curioso che potrebbe mettersi nei guai.

Disgraziatamente potrebbe ferirsi le zampe con pezzi di vetro lasciati in giro da chi si è magari portato una bottiglia e l’ha rotta abbandonandola.

Potrebbe strofinare il muso su oggetti appuntiti o che graffiano o, peggio ancora, ingoiare frammenti di oggetti pericolosi.

Valuta se lasciargli o togliergli il guinzaglio

In teoria dovremmo conoscere bene il carattere del nostro amico peloso e, in base a quello dovremmo regolarci.

Se non ascolta i richiami, se litiga con gli altri cani o è timoroso, meglio tenerlo al guinzaglio, tenendolo lungo in modo di lasciargli un po’ più di libertà.

Se non è ben socializzato, non lascia le cose che ha in bocca quando glielo si chiede, meglio non lasciarlo senza guinzaglio, soprattutto se ci sono molti cani o persone.

Cani in spiaggia

Se il cane è ben socializzato, può stare anche senza guinzaglio

Anche se decidiamo di lasciarlo libero, è necessario stare sempre attenti a come si muove e quello che fa. Non perderlo di vista è una sicurezza per tutti coloro che si trovano in spiaggia.

Fate anche attenzione che non si allontani troppo e, valutate se eventualmente utilizzare un collare gps per localizzarlo nel caso in cui doveste perderlo di vista o dovesse perdersi.

Prima però, è bene verificare che la spiaggia in cui ci si recherà, accetti di tenere anche i cani senza guinzaglio. Alcuni stabilimenti balneari consentono infatti di portare il cane con sé ma pongono come regola quella di non lasciarlo libero.

Applica la crema solare

Applicare la crema solare nelle zone sensibili, dove non c’è pelo, o dove il pelo è rado e sottile è importante. In questo modo si eviteranno inutili e dolorosi arrossamenti o, peggio ancora, scottature. Naso, orecchie e pancia, in generale sono molto sensibili, meglio proteggerle.

In generale, se c’è molto sole e nelle ore più calde della giornata, usa sempre una crema.

Se fa davvero troppo caldo, meglio prendere in considerazione l’idea di riservare l’uscita in orari meno caldi come la mattina presto o il tardo pomeriggio, quando ci sono rischi minori di irritazioni e scottature.

Per il cane in spiaggia è importantissima l’acqua

Non vogliamo che il nostro amico soffra la sete o beva l‘acqua del mare quindi, prestiamo sempre attenzione alle sue necessità. Se inizia ad ansimare, si mostra irrequieto o apatico, “tira” verso l’acqua, diamogli da bere. Fermo restando che dovremmo lasciargli l’acqua a disposizione.

Esistono bottiglie con dispenser ma anche ciotole pieghevoli comodissime da portare con sé. Sono leggere, ingombrano poco o nulla e si sciacquano in un attimo.

L’ideale è quindi lasciare l’acqua a disposizione ma, di tanto in tanto cambiatela perché potrebbe diventare molto calda e riempirsi di sabbia. Per avere sempre a portata di mano acqua fresca, potete riporla in una borsa termica. https://amzn.to/3wc8E7F

Passare il tempo insieme

Passare una giornata la mare con il proprio amico peloso è divertente. Spesso, anche se non più cuccioli, anche i cani più grandi, alla vista del mare, di grandi distese di sabbia, di nuovi odori, diventano di nuovo piccini.

Cosa fare insieme in spiaggia?

La prima risposta è naturalmente: passeggiare!

Niente macchine, motorini, intralci che danno fastidio. Solo la spiaggia e lo spazio per camminare insieme o fare una corsa, cosa c’è di meglio?

Cane in spiaggia

Passeggiare con il cane in spiaggia

Il vostro cane può essere lasciato libero e torna quando gli lanciate qualcosa? Se la spiaggia è grande e ci sono i presupposti, divertitevi insieme lanciando palline, un frisbee, un legnetto (attenzione che però non si faccia male) e guardatelo divertirsi correre e tornare da voi con la “preda”.

Ci sono anche giochini galleggianti che possono intrattenerlo e possono essere lanciati in acqua (non troppo lontano) per essere riportati.

Via libera poi ai giochi che fate in casa come il tiro alla corda, purché non si innervosisca.

Se ama l’acqua e nuotare, potrete anche fare il bagno insieme.

Se al cane non piace entrare in acqua o si sente timoroso, meglio evitare di forzarlo, quando avrà preso confidenza entrerà di sua spontanea volontà. Alcuni cani tuttavia non amano l’acqua.

Prima di rientrare a casa, ricordate di lavare via l’acqua salata e la sabbia dal pelo, così da evitare che ingerisca sale e sabbia quando si lecca.

Di solito le spiagge attrezzate dispongono di acqua per i risciacqui però, se avete il dubbio di non trovarla, portate qualche bottiglia d’acqua in più o delle salviettine.

Ti potrebbero interessare questi articoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.