Home Attualità Come far seccare i fiori recisi

Come far seccare i fiori recisi

by Laura C.

Seccare i fiori recisi è un ottimo metodo per conservarli e, con loro, serbarne i ricordi ad essi legati.

Come fare però per essiccare i fiori recisi?

Se volete fermare nel tempo la bellezza di un bouquet fiorito, attendete che i boccioli siano quasi completamente aperti e procedete.

Se invece volete essiccare fiori colti nel vostro giardino o in un campo, fate ben attenzione che i petali siano asciutti e togliete le foglie in eccesso.

L’importanza dell’ambiente per essiccare i fiori recisi

Perché la seccatura riesca perfettamente, è importante considerare innanzitutto le condizioni ambientali.

Il luogo ideale deve infatti essere arioso, ampio e, possibilmente buio.

L’ideale è che non vi sia umidità nell’aria e che ci sia un certo ricircolo d’aria, questo evita infatti il proliferare di muffe che potrebbero compromettere il risultato.

Un ambiente buio invece evita che il colore sbiadisca e consente al fiore di mantenere una certa “freschezza”.

Se sono molti i bouquet che si desidera seccare, è necessario disporre di uno spazio ampio perché, tra l’uno e l’altro, vi dovrà essere una certa distanza.

Alcuni fiori sono più difficili da seccare, tra questi ci sono quelli ad alto contenuto d’acqua e quelli più delicati.

Come far seccare i fiori

Vediamo ora vari metodi utili a seccare i fiori, partendo dal più classico, quello della seccatura ad aria.

Per prima cosa sarà necessario, per far seccare i fiori, tagliare i gambi della lunghezza desiderata. In media si tagliano a circa 15/20 centimetri.

Legare gli steli con un pezzo di corda o un elastico.

Appendere i fiori a testa in giù collegando con un gancio lo spago che tiene legati i fiori a una corda o un “filo” di uno stendibiancheria in un ambiente adeguato. Se non disponete di un luogo adatto, valutate la possibilità di appenderli in un armadio che non sia usato troppo spesso.

Se non si vuole appendere un bouquet e si vuole seccare un solo fiore o alcuni fiori senza includerli in un mazzo, è possibile farlo.

Per seccare completamente, i fiori impiegheranno dalle 2 alle 4 settimane.

Spruzzare un po’ di lacca non profumata, aiuterà a mantenere più a lungo il risultato.

Una valida alternativa al metodo naturale, è l’essicazione in microonde.

Per poterlo fare è necessario procurarsi del gel in silice che dovrà poi essere messo in un contenitore su cui si poggeranno poi i fiori da essiccare. Naturalmente, il contenitore non dovrà essere riutilizzato per il cibo.

Mettere abbondante gel di silice in un contenitore per microonde, adagiarvi sopra i fiori in modo che stiano dritti (per questo metodo i gambi dovranno essere piuttosto corti) e mettere altro gel sui petali, lavorandoli delicatamente per evitare che si appiattiscano.

Mettere nel microonde e avviare per qualche minuto. Temperatura e tempo dipendono molto dal tipo di forno e dal fiore perciò, meglio fare qualche prova e andare per tentativi controllando e aumentando poco alla volta tempo e temperatura.

Una volta che vi sembreranno “pronti”, togliete il piatto, levare la silice dopo una mezz’ora e lasciate riposare per 24 ore.

Nel caso di fiori piccoli come violette, è possibile essiccare semplicemente utilizzando un peso. Possono quindi essere messi tra le pagine di un grosso libro oppure, direttamente poggiati su un libro cui se ne sovrapporrà un altro. Se il fiore è molto delicato, mettetelo tra due veline di carta prima di poggiarlo sui libri.

Seccare i fiori

Seccare i fiori con un peso

Con questo metodo ci vorrà circa un mese prima che il fiore sia essiccato completamente. Basterà controllare ed eventualmente aumentare il tempo di “posa”.

Tenete conto che però il fiore sarà essiccato ma appiattito, perderà infatti il proprio volume. Questo metodo è ottimo per chi intende creare poi dei quadretti da appendere o realizzare piccoli lavoretti come segnalibri o applicati, per esempio, su oggetti o muri.

I fiori possono essere posti anche in un essiccatore alimentare, il processo sarà più rapido ma si dovrà prestare attenzione a non sovrapporre i petali. La tempistica dipenderà anche qui dal tipo di fiore e dal tipo di essiccatore.

Un ultimo metodo per essiccare i fiori, utilizza un misto di borace e farina (o sabbia). E’ sufficiente miscelare borace e farina, ricoprire i fiori e lasciar riposare per un paio di settimane. Al termine spazzolarli delicatamente con un pennellino morbido per eliminare la polvere.

Ti potrebbero interessare questi articoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.