Home Guida all'acquisto e test prodotti Come scegliere la lavatrice perfetta: guida completa

Come scegliere la lavatrice perfetta: guida completa

by Laura C.
Lavatrice

Come scegliere la lavatrice perfetta?

Con questa guida alla scelta della lavatrice perfetta vogliamo aiutarvi a orientarvi nel modo estremamente vasto delle lavatrici.

Un acquisto di questo tipo rappresenta un investimento importante per una famiglia e, al giorno d’oggi sono moltissimi i modelli, le funzionalità e i prezzi tra cui destreggiarsi. L’esperienza può dimostrarsi purtroppo travolgente.

Non sempre è facile capire la più adatta alle proprie esigenze ma, la scelta giusta è essenziale anche per garantire una pulizia efficace dei capi, ridurre i costi, e prolungare la vita della biancheria.

La grandezza della lavatrice

Naturalmente, prima di acquistare una lavatrice è necessario misurare lo spazio disponibile.

Deve essere considerato non solo l’ingombro dell’elettrodomestico, ma anche gli spazi necessari per aprire e chiudere la porta, caricare e togliere la biancheria collegarla, alle tubature.

Questo ti aiuterà a evitare problemi di compatibilità e a garantire che la lavatrice si adatti perfettamente al tuo ambiente domestico.

Le lavatrici con carica frontale necessitano naturalmente di più spazio davanti mentre, quelle con carica dall’alto, necessitano di spazio verso l’alto.

Se lo spazio è particolarmente stretto è possibile ricorrere a lavatrici slim, molto più strette e ottime per ambienti con davvero poco spazio.

La capacità di carico

La capacità di carico è una delle cose più importanti di cui tener conto nella scelta. Questa fa riferimento al peso massimo di biancheria asciutta che può essere lavato in un solo ciclo.

E’ un parametro molto importante da tener presente per evitare di sovraccaricare la macchina, e influire negativamente sulle prestazioni di lavaggio.

La scelta della capacità dipende da vari fattori tra cui il numero di familiari e la frequenza con cui si fanno i lavaggi.

Pensa a quante persone vivono con te e quante volte a settimana fai il bucato.

In generale, la capacità è espressa in chilogrammi (Kg)  mediamente, varia dai 4 chili, fino ai 12-15 chili.

  • Per single, coppie o famiglie in cui vi siamo al massimo 2 persone, una lavatrice con una capacità di 5-6 Kg è sufficiente. Questa lavatrice è perfetta se si fa il bucato un paio di volte alla settimana.
  • Famiglie composte da 3-4 persone potrebbero trovare nelle lavatrici da 7-8 Kg di capacità di carico la soluzione. Questo tipo di lavatrice permette di caricare infatti più capi risparmiando tempo, energia, e quindi anche denaro.
  • Famiglie più numerose, dai 5 componenti in poi, dovrebbero orientarsi su lavatrici da 9 Kg e più che, gestendo grandi carichi, riescono a ridurre il numero dei cicli necessari.

Efficienza Energetica e consumo d’acqua

Oggi, sempre più persone sono attente all’ambiente e alla riduzione dei costi energetici. Quindi, perché non scegliere una lavatrice che sia anche rispettosa dell’ambiente, e che aiuti a risparmiare sulla bolletta energetica?

Nello scegliere un elettrodomestico, è bene tener conto di ciò che viene indicato nell’etichetta energetica. Questa, nel caso della lavatrice, tiene conto del consumo sia in fase di lavaggio, che di centrifuga.

Per poter risparmiare, la classe di efficienza A+++ è l’ideale mentre la D è meno conveniente. In fase d’acquisto, gli elettrodomestici più efficienti sono spesso un po’ più costosi però, permettono di risparmiare sul lungo periodo.

La bolletta sarà così più leggera e anche l’ambiente ringrazierà.

Classe energetica

Conoscere la classe energetica consente di risparmiare

Per risparmiare è importante anche considerare il consumo di acqua. Le lavatrici moderne sono progettate per consumare meno acqua, riducendo lo spreco.

Carica Frontale e Carica dall’Alto

Le lavatrici a carica frontale sono generalmente più diffuse ma hanno anche il vantaggio di essere più efficienti dal punto di vista energetico, utilizzando meno acqua.

Possono gestire carichi più grandi e spesso hanno un numero di funzioni e programmi maggiori rispetto alle lavatrici con carica dall’alto.

La possibilità di impilarla con un’asciugatrice, fa si che si possa risparmiare spazio.

lavatrice e asciugatrice

La lavatrice con carica frontale permette di impilare l’asciugatrice

Le lavatrici con carica dall’alto sono invece l’ideale in ambienti più piccoli perché sono più compatte. Oltre a questo deve essere aggiunto che sono più comode da caricare perché non è necessario piegarsi. Una mano santa per chi soffre di dolori alla schiena.

Programmi di Lavaggio

Le lavatrici moderne, al contrario di quelle di alcuni anni fa, dispongono di una gamma di programmi di lavaggio pensati per diversi tipi di tessuto e vari gradi di sporco.

Dai programmi delicati per i tessuti più fragili, ai cicli di lavaggio rapido per i lavaggi veloci, molti sono quelli disponibili al giorno d’oggi.

Generalmente ci sono programmi standard pensati per:

  • tessuti in cotone
  • tessuti sintetici (e misti)
  • delicati/seta
  • lana (perfetto spesso anche per capi delicati che rischiano di rovinarsi)
  • rapido (in genere usa temperature non molto alte ed è ideale per capi non molto sporchi)

Programmi speciali e funzioni extra

Per scegliere la lavatrice perfetta è necessario tener conto dei programmi e delle funzioni extra.

Talvolta si trovano programmi speciali che però sono disponibili solo su alcuni modelli e sono pensati per chi ha esigenze particolari, per migliorare le prestazioni e la convenienza dell’elettrodomestico.

Tra le funzioni più comuni ci sono i cicli di vapore per ridurre le pieghe dei tessuti e igienizzare, i programmi di prelavaggio per i capi particolarmente sporchi, e le opzioni ecologiche di risparmio d’acqua per ridurre il consumo idrico.

Vi sono poi programmi anti-allergie che rimuovono allergeni come pollini e acari, programmi di lavaggio a mano, per grandi carichi (nelle lavatrici più grandi), o con centrifughe intensive.

La partenza ritardata può essere molto utile per esempio se si vuol far partire il lavaggio e trovare i panni appena lavati al ritorno a casa. Lasciarlo per lungo tempo bagnato, al chiuso della lavatrice non è il massimo.

E’ ideale anche per programmare il lavaggio quando le tariffe sono più basse e magari non si è a casa o, non si ha voglia di stare a controllare l’ora.

Le funzioni di rilevamento del carico sono perfette per ottimizzare l’efficienza del lavaggio. Queste permettono infatti di calibrare il consumo di acqua ed energia sulla base della biancheria caricata nel cestello.

Le lavatrici più moderne possono essere dotate di connettività Wi-Fi. Questa permette di controllare e monitorare il ciclo di lavaggio tramite uno smartphone. Funzione utile per avviare o interrompere il lavaggio da remoto.

Controllare la lavatrice tramite smartphone

In alcuni casi è possibile controllare la lavatrice tramite smartphone

Questi fanno però lievitare il prezzo della lavatrice quindi, è necessario valutare se sono proprio necessari.

Prezzo e garanzia

Siamo arrivati alla nota dolente, il prezzo.

Il prezzo varia in base a molti fattori, la marca innanzitutto, le funzionalità, la capacità, l’efficienza energetica. I prezzi possono partire dai 200 euro e arrivare anche oltre i 1500 euro.

Per questo, definire ciò di cui si ha realmente necessità e il budget a disposizione aiuta a scremare direttamente il mondo così complesso delle lavatrici.

E’ bene valutare anche i costi a lungo termine considerando i consumi energetici.

Una cosa che a volte ci si dimentica di fare, è controllare la garanzia. Invece è davvero importante verificarla per proteggersi da eventuali difetti o problemi.

La maggior parte delle lavatrici viene fornita con una garanzia standard di 2 anni. Alcune marche o store che le vendono, offrono anche un’estensione per ulteriori anni. Verificarle, considerando cosa coprono, può essere vantaggioso.

Rumorosità

Nessuno ama il rumore di una lavatrice che sembra un aereo in decollo durante la centrifuga! Se la lavatrice verrà posizionata in una zona della casa sensibile al rumore, come la cucina o il soggiorno, valuta molto bene il modello cercandone uno silenzioso.

Allo stesso modo, se di abita in condominio, bisogna fare attenzione che la rumorosità non sia tale da disturbare i vicini, magari al piano sotto.

Di solito, le etichette energetiche indicano anche i decibel (dB). Modelli che hanno livelli di rumore pari a circa 50 dB durante il lavaggio e 70 dB durante la centrifuga, sono considerate silenziose.

Manutenzione e durata

Se non si è amanti delle manutenzioni degli elettrodomestici, prima di acquistarla, verificate cosa è necessario fare per allungarle il più possibile la vita. Magari potreste scoprire che il modello che avete scelto è davvero molto impegnativo!

Allo stesso modo, leggendo tra le varie recensioni online, potrete scoprire se si tratta di un modello dalla buona durata o uno che invece tende a guastarsi spesso, o avere problemi.

Scegliere la lavatrice perfetta richiede un’attenta valutazione delle proprie esigenze e delle caratteristiche offerte dai diversi modelli: capacità di carico, l’efficienza energetica, i tipi di carico, i programmi di lavaggio, le funzioni extra, le dimensioni, il prezzo e la garanzia.

Con un po’ di ricerca e pianificazione, si troverà sicuramente la lavatrice ideale che si adatta perfettamente al proprio stile di vita e alle esigenze domestiche.

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.