Home Varie Curiosità piccanti: scopriamo il mondo del peperoncino

Curiosità piccanti: scopriamo il mondo del peperoncino

by Laura C.
peperoncino

Oggi andiamo alla scoperta di alcune curiosità sul peperoncino.

I peperoncini sono molto amati, piccanti, molto piccanti, estremamente piccanti, hanno una scala che ne identifica il grado di piccantezza.

Questo ci porta direttamente alla prima curiosità.

1 Come si calcola quanto è piccante un peperoncino?

Per calcolare quanto è piccante un peperoncino si utilizza la Scala di Scoville, nata grazie a Wilbur L. Scoville, un farmacista, nel 1912.

Attraverso questa scala si misura indirettamente la quantità di capsaicina, la sostanza che rende il peperoncino più o meno piccante.

Le unità di calore Scoville, sono la misura del numero di volte in cui estratti di peperoncino devono essere diluiti dall’acqua zuccherata perché smettano di provocare bruciore secondo un gruppo di assaggiatori. Maggiore è il numero di Scoville e più è piccante il peperoncino.

Purtroppo però questo metodo è impreciso perché è molto soggettivo.

Al giorno d’oggi si tende a usare maggiormente il metodo Gillette che non si basa sull’assaggio di un gruppo di persone.

2 Perché i peperoncini sono piccanti?

Come detto parlando della misurazione della piccantezza, la capsaicina è la sostanza che rende il peperoncino piccante.

Il bruciore alla lingua è dovuto proprio a questa sostanza che stimola i recettori del caldo VR1 che si trovano sulla lingua. Su lingua, gola, viso, si trovano recettori sensibili al caldo e al freddo perciò, tutte queste aree sono coinvolte.

In realtà, si prova una sensazione di calore e bruciore ma non si ha un reale aumento della temperatura corporea.

3 Quali sono i 10 peperoncini più piccanti al mondo?

La classifica dei 10 peperoncini più piccante al mondo, al momento, è:

  1. Carolina Reaper 2,200,000 SHU (2,2 milioni di unità Scoville). A parimerito con il Komodo Dragon 2,200,000 SHU.
  2. Trinidad Moruga Scorpion, originaria di Trinidad e Tobago, con 2,009,231 SHU.
  3. Chocolate Bhutlah 2,000,000 SHU
  4. 7 Pot Douglah 1,853,936 SHU.
  5. 5 Dorset Naga 1,598,227 SHU
  6. 7 Pot Primo 1,469,000 SHU.
  7. Trinidad Scorpion “Butch T” 1,463,700 SHU.
  8. Naga Viper 1,349,000 SHU.
  9. 7 Pot Brain Strain 1,350,000 SHU
  10. 7 Pot Barrackpore ~1,000,000 SHU.

C’è da tener conto che a volte alcune varietà dello stesso peperoncino, possono comparire nella lista, al posto di altri.

Peperoncini

Peperoncini piccanti

4 Cosa succede se si mangia un peperoncino ogni giorno?

Partendo dal presupposto che ci vuole sempre moderazione, come in ogni cosa, mangiare un peperoncino ogni giorno può apportare benefici.

La capsaicina, anche se provoca bruciore, può rivelarsi utile per migliorare la digestione promuovendo la produzione di succhi gastrici.

Ha proprietà antinfiammatorie che possono diminuire la sensazione di dolore nel corpo.

Può aumentare temporaneamente il metabolismo, aiutando a bruciare di più e favorendo perciò, la perdita di peso.

La capsaicina ha un effetto vasodilatatore perciò, può impattare positivamente sulla circolazione, agendo come un vasodilatatore dei vasi sanguigni. Ciò può aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari

Nonostante ciò, in alcuni soggetti, può causare bruciore di stomaco, diarrea o peggiorare l’ulcera.

4 Il peperoncino può contrastare la caduta dei capelli

Secondo alcuni studi, la capsaicina potrebbe agire positivamente sulla salute dei capelli, contrastandone la caduta. Questo accade perché viene stimolata la circolazione sanguigna che, a sua volta, favorisce la salute dei follicoli piliferi e la crescita dei capelli.

Per poterne giovare, è necessario procedere alla macerazione.

Lavare bene 30 grammi di peperoncini se sono freschi, assicurarsi che siano privi di polveri o muffe, se secchi.

Tagliarli e riporli in un barattolo in vetro. Coprirli con 1 litro d’alcool a 60° e lasciar macerare al buio per 10 giorni. Mescolare di tanto in tanto e filtrare prima di utilizzare.

Peperoncini a macerare

Macerare i peperoncini permette di ottenere una lozione ottima per i capelli

In alternativa si possono lasciare 15 grammi si peperoncini in polvere 500 ml di alcool, sempre al buio per una settimana.

Fare frizioni 2 volte alla settimana dopo aver lavato i capelli, per un miglior risultato, non sciacquare.

5 Perché si pensa che il peperoncino porti fortuna?

Ci sono vari motivi per cui si ritiene che il peperoncino porti fortuna e, i motivi risalgono spesso a tradizioni e credenze popolari.

Secondo alcune culture il peperoncino ha proprietà protettive contro il male, il malocchio e le energie negative. Appendere una ghirlanda di peperoncini rossi in casa o portarne uno con sé, è come disporre di un amuleto che allontana il male e protegge dalla sfortuna.

Il colore rosso, in molti casi, è associato alla vita, alla fortuna, alla vitalità, buona fortuna, salute, fertilità e all’energia. Per questo motivo, in molte culture porta con sé un significato di positività e prosperità.

In alcune zone d’Italia, si usava regalare agli sposi, collane di peperoncini rossi come augurio di fertilità e serenità nella vita coniugale.

6 Il peperoncino fa dimagrire

I peperoncini sono associati al dimagrimento anche se, non è sufficiente mangiare peperoncini per dimagrire. Sono ottimi e possono aiutare all’interno di una dieta variata, equilibrata ed esercizio fisico regolare.

Di certo, non deve essere considerato come l’ingrediente magico che fa dimagrire da solo.

I motivi per cui i peperoncini possono provocare una perdita di peso, sono legate alla capsaicina.

I peperoncini possono provocare un aumento del metabolismo, aumentando la velocità con cui il nostro organismo brucia i grassi. Ha infatti un effetto termogenico quindi, anche a riposo, il corpo potrebbe bruciare di più.

Consumare cibi piccanti e, il peperoncino grazie alla capsaicina lo è, può ridurre l’appetito e il senso di fame. Questo può, conseguentemente, contribuire alla perdita di peso.

Secondo alcuni studi, la capsaicina può agire con antagonista del recettore TRPV1 e influenzare il metabolismo del glucosio. Migliora la sensibilità insulinica che, potrebbe ridurre il rischio di obesità.

La capsaicina può favorire la motilità intestinale, aiutando a sentirsi più leggero e meno gonfi.

Dimagrire

Il peperoncino può stimolare il dimagrimento

7 Il peperoncino è una bacca

Parlando del peperoncino, è comune considerarlo una spezia. Molte volte, quando si desidera ridurre l’uso del sale, si opta per l’utilizzo di spezie, e tra queste, il peperoncino è spesso incluso.

In realtà, una curiosità sul peperoncino che molti non sanno, è che non si tratta di una spezia ma di una bacca.

Appartiene infatti alla famiglia delle Solanacee, come patate e pomodori, ed è il frutto di una pianta. Quello che consumiamo è la bacca contiene semi e la placenta, in cui è contenuta la maggior parte di capsaicina.

Ti potrebbero interessare questi articoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.