Home Bellezza e benessere Dimagrire con le erbe, ecco quelle che funzionano

Dimagrire con le erbe, ecco quelle che funzionano

by Laura C.
Dimagrire

Chi decide di dimagrire, spesso, prima di adottare un regime dietetico equilibrato da accompagnare a una sana attività fisica, sperimenta scorciatoie; in questo modo spera di ottenere risultati rapidi in tempi ridotti con farmaci, tisane, erbe, bibitoni.

Ma è possibile dimagrire con le erbe?

Imbonitori e case produttrici di prodotti dietetici, facendo leva su questo bisogno, tendono a “strillare” l’efficacia ora di questo, ora di un altro ingrediente; di preferenza si tratta di ingredienti naturali che, non provocando danni (in teoria), dovrebbero far dimagrire.

Premettendo che non necessariamente un prodotto naturale non ha controindicazioni, va anche detto che, le erbe, di fatto possono aiutare a perdere peso; spesso sono un valido alleato nella lotta e nella cura di piccoli e grandi malanni e, altrettanto spesso, si rivelano un coadiuvante eccellente; tuttavia, non possono svolgere tutto il lavoro.

Scegliendo tra le tante possibilità che la natura offre è possibile intervenire su più fronti:

  • depurare per preparare l’organismo ai trattamenti successivi
  • drenare dai liquidi in eccesso e affinare così la silhouette
  • aumentare in maniera leggera la diuresi nel caso in cui si soffra di ritenzione idrica
  • regolare il metabolismo rallentato dopo diete squilibrate o avvenimenti di altro tipo
  • tagliare la fame
  • inibire l’assorbimento dei grassi.

Dimagrire con le erbe: drenare e aumentare il metabolismo

A volte, il peso in eccesso, è dovuto a un semplice accumulo di liquidi nell’organismo ma, non sempre è così. Spesso si rende necessario intervenire anche su altri fronti regolarizzando il metabolismo che nei soggetti in sovrappeso è rallentato, e migliorando l’assorbimento dei grassi. Anche in questo caso la natura ci viene in soccorso attraverso alcuni “ingredienti”.

Tarassaco

La tradizione popolare ha coniato per questo diuretico molte definizioni, una tra tutte consente di comprenderne l’efficacia, “piscialetto”. In molte zone è anche noto come dente di leone ed è utilizzato per favorire la digestione dei grassi, la stimolazione di organi quali: fegato, cistifellea, intestino, reni, pelle, polmoni e organi emuntori più i generale. Attraverso il tarassaco, aumenta l’attività drenante, migliora l’attività intestinale e la depurazione dell’organismo. Tra i suoi benefici c’è quello di promuovere la perdita di peso.

E’ ricco di sostanze nutritive essenziali, tra cui vitamine A, C, D e del gruppo B, oltre a minerali come ferro, calcio, potassio e magnesio. Contiene anche fibre, antiossidanti e composti fitochimici come i carotenoidi e i flavonoidi.

Questa combinazione di nutrienti è ciò che rende il tarassaco un’aggiunta preziosa a una dieta equilibrata, soprattutto per coloro che desiderano perdere peso.

Tra le altre cose, il tarassaco contiene inulina, utile per la digestione e l’assorbimento ottimale dei nutrienti, contribuendo indirettamente alla gestione del peso. Le fibre invece contribuiscono a ridurre la sensazione di fame.

Dimagrire con il tarassaco

Il tarassaco, un aiuto per dimagrire

Fucus (Fucus vesiculosus)

Può essere assunto per via interna ma può apportare benefici anche tramite un utilizzo esterno, tuttavia, questa pianta marina, per la presenza di iodio, non deve essere impiegata senza un consulto medico da chi abbia problemi alla tiroide.

Il fucus migliora l’assorbimento dei grassi, disintossica, elimina metalli tossici e/o scorie. In particolare, il decotto, bevuto o applicato sulle zone colpite dalla cellulite, aiuta a contrastare questo inestetismo e combattere l’obesità.

E’ ricco di una vasta gamma di nutrienti essenziali tra cui iodio, fibre, vitamine del gruppo B, vitamina C, beta-carotene, potassio, magnesio, ferro e calcio. Questa combinazione di nutrienti è cruciale per il corretto funzionamento del corpo e può svolgere un ruolo importante nella gestione del peso.

Alcuni studi suggeriscono che il fucus possa contenere composti che interferiscono con l’assorbimento dei grassi nell’intestino tenue, contribuendo alla perdita di peso.

Garcinia cambogia

In passato era quasi totalmente sconosciuta mentre, in questi anni, sembra aver beneficiato di una improvvisa popolarità. E’ un frutto di colore verde o giallo, originario delle regioni tropicali dell’Asia, dell’Africa e della Polinesia.

Aumenta il metabolismo, brucia i grassi, abbassa il colesterolo, aumenta il senso di sazietà in maniera rapida funzionando come spezza-fame, e placa la fame nervosa regolando i livelli di zucchero nel sangue.

Contiene un principio attivo chiamato acido idrossicitrico (HCA), che si trova nella buccia del frutto. Questo acido, è stato oggetto di numerosi studi per i suoi possibili effetti sulla perdita di peso.

L’HCA è stato anche associato all’inibizione di un enzima chiamato citrato liasi, che il corpo utilizza per convertire i carboidrati in grassi. Questo potrebbe significare che aiuta a prevenire l’accumulo di peso.

Oltre all’HCA, la Garcinia Cambogia è anche ricca di vitamine, minerali e antiossidanti, che contribuiscono alla salute generale.

Garcinia Cambogia

Garcinia Cambogia, un’alleata per perdere peso

Rimedi naturali per depurare

La depurazione è essenziale nel caso in cui si voglia intraprendere un reale cammino verso il dimagrimento perché, l’eliminazione attraverso la diuresi dei prodotti di scarto accumulatisi nell’organismo, favorisce la purificazione, la rimozione dei fluidi che appesantiscono il profilo della figura.

Non meno importante, eliminano quel senso di gonfiore che appesantisce, a favore invece di una maggiore leggerezza.

Tisane, tinture o lavorazioni di prodotti naturali possono venire in aiuto. Vediamo alcuni esempi.

Betulla

Nota per le sue proprietà drenanti e diuretiche, la betulla aiuta a eliminare gli acidi urici, sgonfiare e combattere la cellulite eliminando i liquidi interstiziali, affinando la figura e contrastando gli edemi.

A tal proposito, la linfa di betulla è davvero utilissima per depurare e drenare, sgonfiare senza perdere però i sali minerali che vengono apportati invece naturalmente.

Contiene una varietà di fitonutrienti, tra cui flavonoidi, tannini e saponine, che hanno proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. Inoltre vi sono l’acido salicilico, l’acido malico e l’acido citrico, che contribuiscono alla sua azione diuretica e depurativa.

Non è solo diuretica ma ha anche una funzione detox sul fegato e può aiutare a migliorare la circolazione linfatica, favorendo il drenaggio dei liquidi e delle tossine accumulati nei tessuti.

Betulla

La betulla, un aiuto nella dieta

Gramigna

Allo stesso modo della betulla, la gramigna effettua un’azione drenante incrementando la diuresi. E’ considerata uno dei diuretici naturali più potenti che determina un aumento di percentuale d’acqua espulsa con le urine in maniera graduale, permettendo così la depurazione da sostanze di scarto che sono alla base dell’accumulo di grasso.

Anche quest’erba aiuta a migliorare la circolazione linfatica .

Orthosiphon o tè di Giava

Tradizionalmente impiegato nella diminuzione del peso corporeo, l’ortosiphonn è considerato, a ragione, una delle più efficaci erbe anticellulite.

Ha la capacità di stimolare la diuresi, ridurre gli edemi, l’ipertensione e abbassare il colesterolo, risultando così utile a contrastare gli inconvenienti derivanti dall’eccessivo peso corporeo.

Contiene flavonoidi, potassio, saponine e tannini (che hanno effetti diuretici) e acido rosmarinico che ha proprietà diuretiche.

Ti potrebbero interessare questi articoli

3 commenti

Letizia 14 Giugno 2013 - 14:12

Magari comincio mangiando meno porcherie… ^_^

Rispondi
Luke Scintu 14 Giugno 2013 - 14:19

garcinia cambogia? la voglio provare :)

Rispondi
wp_809244 16 Giugno 2013 - 11:59

@Letizia, dovrei farlo pure io (se se, come no) :D

@Luke, io l'ho usata… fantastica! :-)

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.