Home Tempo libero Organizzare un picnic perfetto: idee e consigli

Organizzare un picnic perfetto: idee e consigli

by Laura C.
picnic

Con l’arrivo della bella stagione, non c’è niente di meglio che organizzare un picnic perfetto per trascorrere del tempo all’aria aperta con amici e parenti.

Un picnic è l’occasione ideale per rilassarsi, stare a contatto con la natura e godere di momenti conviviali in modo informale.

Tuttavia, organizzare un picnic può presentare alcune sfide, purtroppo molte cose possono andar male.

Ci si può trovare in un luogo sovraffollato, sbagliare le pietanze, incappare nel maltempo.

Controllare le previsioni del tempo

Quando si decide di organizzare un picnic, la prima cosa da fare è proprio dare uno sguardo alle previsioni del tempo. E’ vero che anche queste possono clamorosamente sbagliare ma, incappare in una brutta giornata può trasformarsi proprio in un disastro.

Verificare le previsioni si rivela utile anche per altri motivi.

Nessuno vuole trovarsi in mezzo a una pioggia improvvisa o a un temporale durante un picnic. Le previsioni del tempo permettono di scegliere un giorno con tempo favorevole, assicurando così un’esperienza piacevole e senza interruzioni.

Ma non solo, sapere in anticipo se farà caldo, freddo o se ci sarà vento, aiuterà a scegliere l’abbigliamento giusto. Ad esempio, è possibile portare con sé una giacca leggera se è prevista una brezza fresca, o portare un cappello e occhiali da sole se ci sarà molto sole.

Se le previsioni indicano un’alta probabilità di sole, si può portare un ombrellone o una tenda per creare ombra e proteggersi dai raggi UV. Al contrario, se il tempo è variabile, ci si può preparare con un telo impermeabile e ombrelli per restare asciutti in caso di pioggia.

Non meno importante è il fatto che alcuni cibi possono deteriorarsi rapidamente sotto il sole cocente. Sapere in anticipo che farà caldo ti permette di prendere le giuste precauzioni, come portare una borsa frigo per mantenere freschi i tuoi alimenti e bevande.

Scelta della location

La scelta della location è fondamentale per organizzare un picnic perfetto.

A contribuire alla scelta è anche la lontananza da un luogo piuttosto che da un altro.

Per chi abita in città, i parchi sono sempre un’ottima opzione, dispongono di aree verdi, spesso con piante, panchine e, in molti casi, anche aree destinate ai picnic.

Un’area con tavoli da picnic può essere molto utile, ma non è indispensabile se hai tutto il necessario per un setup confortevole a terra.

Quando si possono raggiungere con una certa facilità, non sono neppure da sottovalutare la bellezza di una spiaggia, una radura nel bosco e, se disponibile, anche il giardino di casa.

spiaggia

Un picnic in riva al mare può essere molto romantico

Scegliere una location facilmente accessibile, è consigliabile, specialmente se si devono portare con sé molte cose.

L’ideale è trovare un posto in cui si possa mangiare ma, dove potersi eventualmente distendere dopo il picnic o far giocare i bambini se ci sono.

La presenza di piante che creino una bella ombreggiatura che difenda dai raggi diretti del sole è senza dubbio desiderabile. Se si sa che però nel luogo prescelto non ci sono piante, si può optare per un ombrellone.

Da non trascurare è la presenza la presenza di servizi igienici e la sicurezza del posto.

Pianificazione del menu

Per un picnic, meglio scegliere cibi che non richiedano preparazioni complicate una volta sul posto.

I panini o i sandwich sono un classico, si possono preparare in anticipo con ingredienti freschi e gustosi.

Insalate di pasta o di riso sono perfette perché possono essere preparate il giorno prima e sono facili da porzionare. Inoltre, è possibile combinare diversi ingredienti per poter accontentare un po’ tutti.

Frutta fresca come anguria, melone, fragole o uva, sono rinfrescanti e tipicamente estive. Anguria e melone possono essere tagliate a dadini per renderle più comode da mangiare durante un picnic.

fragole

Un cestino di fragole è perfetto come frutta per un picnic

Ci sono poi da considerare le bevande.

A parte l’acqua, eventuali bibite gassate e, perché no, anche una bottiglia di vino da tenere rigorosamente in una borsa-frigo, si possono portare limonata, thè freddo, acqua e menta o acqua aromatizzata.

Se la giornata è molto calda, meglio prediligere però bevande idratanti e senza zuccheri.

Per mantenerle fredde di possono usare borse-frigo ma anche thermos e bottiglie che tengono la temperatura fredda per più ore.

Si può rinunciare un dolcetto di fine pasto?

Certo che no, i dolci sono un must per finire in bellezza il picnic.

Si può optare per biscotti fatti in casa, brownie o frutta secca e noci, una crostata ottima anche a temperatura ambiente, oppure una torta margherita che si mantiene morbida per molto tempo. Sono dolci facili da trasportare e non si sciolgono come i dolci a base di crema o cioccolato.

In base alla stagionalità e alle feste, si possono creare anche dei “menù” a tema.

Gli “optional” per un picnic perfetto

Oltre al cibo, ci sono altri elementi essenziali per organizzare un picnic perfetto.

La cosa più importante è mangiare ma, c’è il rischio di non trovare tavolini e trovarsi a passare molto tempo insieme anche dopo il pranzo quindi, in questo caso, come organizzarsi?

Una coperta resistente e impermeabile è fondamentale.

E’ necessario scegliere un luogo che sia abbastanza ampio da poter accogliere comodamente tutti i partecipanti e assicurarsi che il terreno offra un buon isolamento, magari optando per una zona con un manto erboso fitto o una copertura naturale che renda il contatto con il suolo più piacevole. Un parco ombreggiato con grandi alberi può essere ideale, così come una spiaggia con sabbia soffice.

Preparare poi un cestino ben organizzato con posate e piatti biodegradabili per rispettare l’ambiente, tovaglioli di stoffa o carta riciclata e alcuni sacchetti per la spazzatura. In questo modo si potrà raccogliere facilmente i rifiuti e lasciare il luogo pulito.

Qualche cuscino o dei plaid sono piccoli comfort che rendono più piacevole sedersi a terra e godersi il pasto. Se si pensa di trascorrere molte ore all’aperto e c’è il rischio che non ci siano panchine, si può considerare l’idea di portare anche delle sedie pieghevoli.

picnic coperta e bicchieri

Una coperta e bicchieri in vetro possono rendere l’esperienza più piacevole

Per quanto riguarda il cibo, è meglio utilizzare contenitori ermetici per mantenere tutto fresco e per evitare spiacevoli rovesciamenti durante il trasporto. Le borse termiche sono invece essenziali per conservare cibi e bevande alla giusta temperatura.

Se il tempo lo permette, si può portare anche una piccola griglia portatile per un barbecue.

Infine, resta da pianificare qualche attività ricreativa.

Si possono portare giochi da tavola, palloni, frisbee, carte da gioco, racchette (e se siete ben attrezzati anche una rete pieghevole con cui si possa giocare a pallavolo).

Se amate la musica, per rendere l’atmosfera più piacevole, si possono portare casse Bluetooth da collegare al proprio smartphone e ascoltare così la playlist preferita.

Libri o riviste possono essere un’ottima compagnia per un momento di relax.

Il picnic dovrebbe essere organizzato in modo sostenibile usando stoviglie riutilizzabili o biodegradabili per ridurre l’impatto ambientale.

Meglio evitare la plastica monouso ed è invece raccomandabile portare sacchetti per raccogliere i rifiuti.

La location deve essere lasciata pulita.

Ci siamo, si parte per il picnic

Prima di partire, fare un rapido controllo per essere certi di avere tutto: cibo, bevande, attrezzature, giochi, e qualsiasi altra cosa pianificata.

Una lista di controllo può aiutare a non dimenticare nulla di importante.

Verificare le previsioni del tempo per evitare sorprese e, se il tempo è incerto, portare con ombrelli o giacche leggere.

Un telo impermeabile può essere utile in caso di pioggia improvvisa.

Meglio dotarsi anche di un kit di primo soccorso, protezione solare, e repellente per insetti. È importante essere preparati per qualsiasi evenienza e proteggere la tua pelle dai raggi UV.

Arrivati a questo punto, non resta che godersi il picnic e rilassarsi.

Ti potrebbero interessare questi articoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.